“L’isola dei migranti”, la Rai gira una miniserie a Lampedusa

In un momento in cui in tutta Europa si interroga sul da farsi, Lampedusa continua da sola nella sua opera di accoglienza umanitaria.
Ed è per omaggiare quanti stanno “dietro le quinte” di questa grande operazione di solidarietà che ormai dura da anni, che la Rai riaccende i riflettori su questo lembo di terra ai confini d’Europa, con una miniserie che sta girando in questi giorni e che trasmetterà la prossima primavera in due puntate, intitolata “L’isola dei migranti”. Scritto da Andrea Purgatori e Laura Ippoliti, la miniserie punta a far discutere per i temi affrontati: non solo la tragedia dei migranti giunti via mare dopo essere scampati a morte certa, violentati e depredati dai trafficanti, ma anche i lampedusani dediti all’accoglienza, dagli uomini della Guardia Costiera agli abitanti dell’isola, volontari, medici, amministratori, gente comune. In una parola gli abitanti di Lampedusa, ormai anche loro sull’orlo della disperazione. Il film, prodotto da Fabula Pictures, vede nel cast anche Claudio Amendola, nei panni di un sottufficiale della guardia costiera, e Carolina Crescentini, per la regia di Marco Pontecorvo.

Claudio Amendola

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.