Luca Vullo, il prof europeo di gestualità italiana

Sugnu Sicilianu L'Associazione per l'Italia nel mondo ha scelto l'artista nisseno come responsabile per l'Europa del nuovo team dedicato alle pubbliche relazioni. Un nuovo traguardo per il "prof" di gestualità italiana che da tempo promuove il Bel Paese all'estero con la sua arte

L’A.I.M. – Associazione per l’Italia nel Mondo ha annunciato la nascita del nuovo team dedicato alle pubbliche relazioni. Gli incaricati avranno il compito di coadiuvare il lavoro dei segretari nazionali A.I.M. nelle rispettive aree di competenza e le attività dei singoli direttivi nella promozione della lingua, dello stile e della cultura italiana, con l’obiettivo di sviluppare la rete delle relazioni bilaterali e mettere in comunicazione tra loro istituzioni, aziende, persone e strutture. Si dedicheranno, inoltre, alla promozione delle istituzioni e dei territori di pertinenza, al fine di permetterne una più ampia conoscenza non solo nell’ambito della rete A.I.M. ma presso tutte le comunità italiane nel mondo.

Per l’Europa è stato scelto il nisseno Luca Vullo, autore, regista e produttore di cinema e teatro, performer e coach di comunicazione con sede a Londra che tempo promuove l’Italia all’estero con la sua arte. Vullo infatti da anni collabora con università, ambasciate e istituti italiani di cultura in diversi paesi, tenendo workshop, spettacoli e conferenze scientifiche sulla comunicazione non verbale italiana ed è da poco rientrato dal tour in Asia dove insieme alla madre Angela Gabriele sono stati ospiti speciali della Settimana della lingua italiana nel mondo ad Hanoi, Ho Chi Minh e Kuala Lumpur con lo spettacolo teatrale “La voce del corpo”. L’artista noto anche per aver diretto e prodotto con la sua casa di produzione Ondemotive Productions il documentario Influx, sull’emigrazione italiana contemporanea a Londra, distribuito in tutto il mondo su Netflix ha da poco presentato nella capitale britannica presso l’Italian Bookshop il suo primo libro “L’Italia s’è gesta. Come parlare italiano senza parlare” dove racconta le sue avventure internazionali in qualità di prof di gestualità italiana. Da segnalare anche la sua realizzazione dello spot istituzionale che promuove lo studio della lingua italiana nel mondo realizzato per il consolato generale d’Italia a Londra.

Luca Vullo

Insomma come ha affermato il Presidente dell’A.I.M. Guido Vacca, si tratta di una squadra di altissimo livello formata da professionisti davvero straordinari, che coniuga esperienza internazionale e professionalità con spiccate capacità relazionali ed una grande attenzione verso le differenti culture, veri e propri ambasciatori della cultura italiana nel mondo, che esprimono al meglio i principi ed i valori dell’A.I.M. La squadra ora è così composta: Stefania Del Monte responsabile globale delle pubbliche relazioni A.I.M. e Coordinatrice per Australia, Nuova Zelanda e Pacifico, Guido Paolucci Coordinatore presso le Istituzioni, Rossana Urso per l’Africa, Federica Petrilli per l’Asia, Michele Pilla per il Nord e Centro America, Yesica Di Vincenzo per l’America Latina e Luca Vullo per l’Europa.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.