La nuova Stagione dell’HJO Jazz Orchestra chiama a raccolta gli appassionati di swing

Musica La big band diretta da Benevenuto Ramaci è protagonista della Stagione Swing 2019/2020 che si inaugura al Teatro Ambasciatori di Catania il 27 dicembre

Catania si conferma città della musica, potendo contare su una stagione concertistica che si arricchisce della presenza stabile dell’HJO Jazz Orchestra, la big band nata dall’idea di Benvenuto Ramaci, direttore musicale della formazione, che miete successi in ogni angolo dell’Isola e si è affermata come grande orchestra jazz e swing della Sicilia orientale.
Dopo i prestigiosi concerti che li hanno visti protagonisti, anche insieme ad alcune tra le voci più belle e interessanti del panorama jazz internazionale (una su tutte la magnetica Dee Dee Bridgewater durante il suo concerto a Noto, lo scorso anno), la formazione siciliana è pronta a inaugurare un nuovo percorso, quello che li vede protagonisti della Stagione Swing 2019/2020, diretta artisticamente da Giuseppe Calanna, che si terrà al Teatro Ambasciatori di Catania dal prossimo 27 dicembre al 24 aprile 2020.
«Sono molto orgoglioso di partecipare a quella che è la più importante novità culturale della città di Catania dell’ultimo decennio – dice il direttore artistico Giuseppe Calanna -. Con questa nuova stagione la HJO Jazz Orchestra sviluppa e realizza il proprio progetto che abbraccia diversi generi musicali, dimostrando così la professionalità di una grande orchestra, capace di confrontarsi senza timori anche con altre realtà più blasonate. Sono convinto che è nei momenti di crisi che emergono le energie migliori, e l’HJO Jazz Orchestra in questo momento rappresenta una sferzata di sano entusiasmo per tutta la città».

La HJO Jazz Orchestra diretta da Benvenuto Ramaci

La Stagione Swing 2019/2020 è composta da cinque concerti di cui sarà protagonista l’HJO Jazz Orchestra – formazione che vede alternarsi sul palco 30 musicisti, per lo più giovanissimi e tutti originari del Sud est siciliano – che proporrà il suo vasto repertorio, suddiviso per “grandi aree tematiche”, avvalendosi di una formazione sempre diversa e sempre composta da almeno 17 musicisti, in cui non mancheranno alcune special guest.
La HJO Jazz Orchestra è nata ispirandosi alle grandi orchestre classiche americane, come quelle di Duke Ellington, Glenn Miller o Count Basie, proponendo un repertorio che si incentra anzitutto sulle grandi pietre miliari dello swing, quello che spopolò negli Stati Uniti dagli Anni 30 in poi, e che oggi registra in Italia una nuova primavera.
La Stagione Swing prenderà il via al Teatro Ambasciatori di Catania venerdì 27 dicembre con “Natale in Swing”, una serata in cui verranno riproposti alcuni dei brani più famosi a tema natalizio, ma anche alcuni grandi classici arrangiati in chiave swing, come quelli che l’HJO Jazz Orchestra ha pubblicato nel disco Classic in Swing, oltre ad alcuni brani che saranno interpretati dalle voci di Giulia La Rosa e Giuseppe Mandalari.
La Stagione Swing prosegue venerdì 31 gennaio con “Glenn Miller Story”, un grande omaggio al trombonista, compositore e direttore d’orchestra statunitense – primo Disco d’Oro della storia della musica – famoso per l’uso di formazioni orchestrali molto numerose, con corpose sezioni fiati, ed esecutore di alcuni dei più celebri brani dello swing come Moonlight Serenade (di cui fu autore), In the Mood, Chattanooga Choo Choo e American Patrol: tutte melodie estremamente orecchiabili e quindi adatte adatto anche ad un pubblico meno avvezzo al jazz. Il concerto dell’HJO Jazz Orchestra sarà un omaggio per note, immagini e parole, messo in scena con la regia di Ezio Donato, che ripercorrerà la storia artistica, ma soprattutto la grandezza musicale di Glenn Miller.

Nel giorno di San Valentino, venerdì 14 febbraio, il concerto “Love Songs” dell’HJO Jazz Orchestra non poteva che essere dedicato a tutte le più belle canzoni d’amore che saranno proposte da Anita Vitale, la cantante e musicista messinese conosciuta a livello internazionale, che vanta importanti collaborazioni con Lucio Dalla, Claudio Baglioni e Le Divas, solo per citarne alcune: una serata dedicata a tutti gli innamorati – ma non solo – con alcuni dei classici del jazz come Lover Man di Billie Holiday, L.o.v.e. di Natalie Cole, The Man I Love musicata da George Gershwin e cantata tanto da Billie Holiday quanto da Ella Fitzgerald, che saranno intercalati da altri classici dello swing, da Duke Ellington a Count Basie.
Reduci dal successo del live dedicato al repertorio Latin, l’HJO Jazz Orchestra rilancia con “Latin & Funk”, concerto in programma venerdì 13 marzo, durante il quale proporranno classici standard di latin jazz e funk con un repertorio tra i più vasti e compositi che annovera i pezzi che hanno fatto la storia delle Orchestre latino-americane: da Antônio Carlos Jobim a João Gilberto e Pérez Prado.
La Stagione Swing 2019/2020 dell’HJO Jazz Orchestra si conclude venerdì 24 aprile con “Cartoon & Movies”, un concerto particolarmente adatto anche alle famiglie con le più belle colonne sonore dei film, delle serie tv e dei cartoni animati arrangiate in chiave jazz e swing.

Sul palco l’imponente formazione diretta da Benvenuto Ramaci spazierà tra i temi musicali di grande successo che hanno contribuito alla popolarità di pellicole o cult televisivi come come “Batman”, “Perry Mason”, “The Blues Brothers”, “James Bond”, “Mission Impossible”, “Star Wars”, “The Muppet show”, “The Pink Panter”, “The Simpson”, “The Flik Machine” e “The Incredibles”. «Contiamo in un pubblico giovane che ama lo swing e il jazz, che ormai si studia anche in Conservatorio – commenta Ramaci – . E’ per questo motivo che abbiamo voluto mantenere dei prezzi d’abbonamento e d’ingresso molto contenuti, anche perché riteniamo che l’HJO Jazz Orchestra può essere esempio e spunto per tanti musicisti in erba che hanno voglia di imparare ascoltando il grande impatto musicale di una big band».
Forte del consenso di pubblico e critica, la HJO Jazz Orchestra, fondata sui principi della condivisione e mossa dall’amore per la musica e dalla voglia di mettersi in gioco, mira ora a diventare un nuovo punto di riferimento per la città di Catania e il Sud est siciliano.

I componenti dell’HJO Jazz Orchestra

Sax: Andrea Iurianello, Vito Latora, Daniele Limpido, Fabio Tiralongo, Nino Sortino, Sergio Battaglio, Giovanni La Ferla
Trombe: Giuseppe Spampinato, Andra Priola, Giovanni Giardinella, Dario Scimone, Matteo Frisenna, Salvo Musumeci
Tromboni: Giuseppe Consiglio, Alfredo Vitale, Boris Latina, Rosario Patania, Nicola Crescenzi,
Antonio Caldarella
Pianoforte: Angelo Fichera
Contrabbasso: Luca Nicotra, Santi Romano, Fabrizio Scalzo
Batteria: Stefano Ruscica, Giovanni Caruso
Direttore: Sebastiano Benvenuto Ramaci

INFORMAZIONI

HJO JAZZ ORCHESTRA- STAGIONE SWING 2019/2020
Direzione artistica Giuseppe Calanna – Direzione musicale Benvenuto Ramaci

Dal 27 dicembre 2019 al 24 aprile 2020
Teatro Ambasciatori, via Eleonora D’Angiò 17 – Catania
Botteghino tel 095 432350
Inizio concerti: ore 20.30
Informazioni e abbonamenti tel. 3920889640 (ore 09.30-13 e ore 16.30-20)
Prevendita online www.cpsmusic.com
Abbonamento (5 concerti): 60 euro
Biglietti: 15 euro
Convenzionato con 18app e Carta Docente

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.