Inycon, il mondo di Bacco sotto le stelle di Menfi

Calici & Boccali La più antica manifestazione siciliana dedicata al vino celebra il suo ventennale con una tre giorni di eventi e degustazioni, dal 19 al 21 giugno, con tante guest star: Joey Campanaro, Fede & Tinto, Gaetano Basile, Catena Fiorello, Roy Paci e Aretuska

Inycon, la più antica manifestazione siciliana dedicata al vino, quest’anno celebra il suo ventennale. Da venerdì 19 a domenica 21 giugno a Menfi andrà in scena un week end alla scoperta del mondo di Bacco tra sorsi sotto le stelle, mostre e momenti di approfondimento all’insegna del vino di qualità, vero protagonista di un territorio incantevole.

I vigneti di Menfi

A Menfi quest’anno sbarca un grande ospite internazionale, lo chef ‘celebrity’ Joey Campanaro da New York che proporrà ogni giorno le sue specialità, abbinate ad una selezione di etichette delle Terre Sicane nell’ambito dei Food and wine tasting, in programma ogni sera alle ore 20.30 in piazza Vittorio Emanuele III. Ogni sera i visitatori della manifestazione potranno assaggiare gratuitamente le sue ricette, raccontate dal duo di Decanter, Fede & Tinto, abbinate ad etichette delle Terre Sicane, degustate con il commento tecnico di Massimo Lanza, giornalista del Gambero Rosso in Sicilia. Ogni sera, al tramonto del sole, i caratteristici e antichi cortili di via della Vittoria apriranno le porte ai visitatori offrendo in degustazione le migliori etichette del territorio in un percorso multisensoriale tra i sapori e i colori di un territorio unico, ospitando performance artistiche, danza, musica e spettacoli.

Ogni giorno, per i visitatori, la possibilità di andare alla scoperta delle cantine del territorio con le passeggiate a cavallo tra i vigneti (su prenotazione), mentre domenica alle ore 8:30 il bike tour tra le cantine della Strada del vino Terre Sicane, con momenti di degustazione. Sabato mattina alle ore 10 in via Inico l’intitolazione di un piazzale a Luigi Veronelli nell’ambito del percorso di GeniusLoci De.Co., ideato dalla Libera Università rurale dei saperi & dei sapori onlus e, alle ore 11 a Casa Planeta “Alla ricerca del cibo perduto”: Gaetano Basile, Filippo Drago, Carolina Planeta e Giuseppe Bivona si confrontano sui cibi della tradizione locale.

Anche quest’anno ad Inycon tornano i “Dialoghi del vino” : grandi autori presentano i loro libri più “gustosi”, intervistati dal giornalista Giacomo Pilati, in abbinamento ai vini del territorio. Ogni pomeriggio alle ore 18 l’appuntamento è a Casa Planeta con Clara e Gigi Padovani che presenteranno “Street food all’italiana” (Editore Giunti), Catena Fiorello e il suo “Un padre è un padre” (Rizzoli) e Mario Giordano, direttore del Tg4, che presenterà “Pescecani. Quelli che si riempiono le tasche alle spalle del paese che affonda” (Mondadori).
L’expo village offrirà la possibilità di assaggiare le eccellenze agroalimentari locali e ammirare le creazioni di artigianato del comprensorio, mentre all’olio, l’oro verde menfitano, sarà dedicato uno spazio in via Calogero Ognibene, aperto ai visitatori ogni sera, dalle ore 20 alle 24.
Chiudono il programma della rassegna gli spettacoli del Live show, tutti gratuiti, in piazza Vittorio Emanuel. Venerdì spazio al jazz, alla danza e a tre talenti di “Amici”, Silvia Boreale, Paola Marotta e Francesca Miola. Sabato si balla con l’allegria di Roy Paci e gli Aretuska, mentre domenica “Menfishine”, lo spettacolo di Francesco Bondì dedicato a Menfi città che si rinnova sulla grande fonte. Gran chiusura con lo spettacolo piromusicale “Happy 20th Inycon”. I vent’anni di storia della manifestazione sono diventati anche un video-documentario, “20 di festa”, realizzato dall’agenzia Talìa

La manifestazione è promossa dal Comune di Menfi in collaborazione con l’associazione SiSteMa Vino, la Strada del vino Terre Sicane e Settesoli.
Per le degustazioni il costo del ticket è di 5 euro e dà diritto ad un calice di vino, 1 tracolla e 3 degustazioni di vino.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.