Giovanni Anfuso è il nuovo direttore dello Stabile di Catania

Nella seduta di oggi, giovedì 18 febbraio 2016, il Consiglio di Amministrazione del Teatro Stabile di Catania, presieduto da Salvatore La Rosa, ha nominato all’unanimità il nuovo direttore nella persona del regista Giovanni Anfuso, con decorrenza dalla scadenza dell’incarico dell’attuale direttore Giuseppe Dipasquale. Il Cda era così composto: presidente Salvatore La Rosa, vicepresidente Jacopo Torrisi, Celestina Costanzo, Raffaele Maroccio, Giancarlo Zanetti.

Enzo Bianco, Orazio Licandro e Giovanni Anfuso

Il sindaco di Catania Enzo Bianco e l’assessore regionale al Turismo Anthony Barbagallo hanno espresso il proprio apprezzamento per la nomina.
«Una lunga fase di incertezza si è conclusa – hanno affermato Bianco e Barbagallo – e ora si può lavorare con armonia e condivisione per il rilancio del nostro Teatro. Anfuso è stato scelto, concordemente tra soci e cda, non solo per le sue qualità artistiche ma sopratutto perché ha dimostrato, a partire dalla brillante guida del progetto IArt, ottime qualità manageriali, necessarie per la gestione del Teatro Stabile».
«Siamo i primi a chiedergli di circondarsi di artisti di primo piano – hanno aggiunto sindaco e assessore – che hanno dimostrato non solo le loro qualità ma anche la loro disponibilità verso il Teatro Stabile anche recentemente, a partire da Vincenzo Pirrotta, Moni Ovadia, Filippo Arriva. Le istituzioni regionali e cittadine lavoreranno insieme al cda e al nuovo direttore per il teatro catanese».

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.