Forte del successo di Scicli “Cannolia” apre a Marina di Ragusa

Dolci L'azienda del pasticcere Davide Roccasalva, che si basa su un nuovo modo di concepire il cannolo tradizionale che viene preparato a vista, in barba alla crisi post pandemia apre un nuovo punto vendita in una delle località più turistiche del Ragusano

C’è chi va oltre le riaperture e lancia locali con formule innovative. E’ il caso di “Cannolia”, che a un anno dalla primissima apertura a Scicli, inaugura una nuovo laboratorio artigianale tutto incentrato sul dolce tipico della tradizione siciliana.
Una sfida lanciata in piena pandemia, e mentre il settore è in ginocchio, “Cannolia” ha inaugurato un nuovo punto vendita in via Amerigo Vespucci 6, a Marina di Ragusa.

La formula è vincete. Il format, infatti, si basa su un nuovo modo di concepire il cannolo che diventa più leggero, gustoso, accattivante. Merito della freschezza e genuinità del prodotto perché realizzato al momento. Il dolce tradizionale trova la sua contemporaneità nel nuovo modo di viverlo e gustarlo: la cialda viene fritta all’istante, farcita di crema e servita calda e croccante in soli tre minuti, pronta per assaporarne tutta la complessità. Proprio come fatto in casa. Il format “Cannolia” nasce dall’idea di Davide Roccasalva, il trentunenne pasticcere di Scicli, che partendo da un vecchio ricettario della nonna ha creato una filosofia innovativa sposando un concetto del passato dove genuinità, artigianalità e trasparenza erano la normalità. Friabilità e morbidezza si fondono nel palato per raggiungere l’esaltazione dei sensi fin dal primo assaggio.

Davide Roccasalva, ideatore di “Cannolia” con Ezio Occhipinti ideatore di Sicilia Ospitalità Diffusa

«E’ stato un anno difficile – spiega Davide Roccasalva – ma nel pieno rispetto delle disposizioni previste per l’emergenza Covid, abbiamo raggiunto ottimi risultati anche attraverso il delivery e facendo squadra con altri ristoratori. Sono felice della risposta positiva da parte del cliente che ne apprezza la qualità del nostro prodotto, realizzato proprio come a casa».
Anche nel nuovo punto vendita di “Cannolia” il laboratorio di cucina è stato concepito interamente a vista. Il concept è sempre lo stesso: no ai semi lavorati, no agli aromi e ai conservanti aggiunti. Si parte dalla materia prima utilizzando grani antichi. La cialda è proprio quella del territorio ragusano: ha un colore chiaro e non è biscottata. A differenza della ricetta della nonna, il cannolo non viene impastato e poi fritto nello strutto, ma Davide per l’impasto utilizza burro e in alcuni casi olio extravergine d’oliva per i vegani.

Sette le varianti di creme: il classico ricotta vaccina, ricotta di capra biologica, crema bianca al limone, al cioccolato fondente, al pistacchio, ricotta di capra, arachidi salati tostati all’interno di una cialda al carrubo.
“Cannolia” è riconoscibile grazie al suo brand unico e distintivo: “la farfalla” che in un anno è entrato nell’immaginario collettivo. Il merito è dall’artista Sasha Vinci che ha ricreato uno spazio in cui le meraviglie dell’arte dialogano con la cultura e la tradizione gastronomica siciliana.
“Cannolia” rappresenta un luogo ideale per gli instagramers. Chi entra nel mondo di “Cannolia”, infatti, si immerge in un’atmosfera ricca di creatività per vivere un viaggio multisensoriale. Decine di farfalle, simbolo di rigenerazione, bellezza e trasformazione delicatamente invadono le pareti dello spazio, dando vita a una dimensione onirica in continua metamorfosi. Segno che il coraggio, la forza e la determinazione col tempo pagano. Una filosofia di vita da sempre sposata da Ezio Occhipinti, l’imprenditore che grazie al progetto di Sicilia Ospitalità Diffusa, che ha sposato l’incontro fra l’arte dolciaria di Davide e il senso estetico dell’artista contemporaneo Sasha Vinci.

La novità che ha conquistato il pubblico sta nell’esperienza del cannolo appena fritto, totalmente diversa da quella conosciuta. In sostanza, la cialda calda con il contrasto della ricotta o della crema fresca esalta il sapore del dolce.Per il trasporto il prodotto viene consegnato al cliente in un kit con all’interno le cialde appena fritte e un sac à poche con la crema scelta.
Ma l’universo di “Cannolia” è molto più ampio, il laboratorio infatti produce anche panettoni, colombe e biscotti di mandorle (mandorle, zucchero, miele, albume d’uovo e buccia di limone) tutti realizzati da Davide con la ricetta di sua nonna.
Il nuovo punto vendita è aperto dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 21.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.