“Dodici Note” di Claudio Baglioni il 17 luglio a Siracusa. Prevendite dal 19 febbraio

Musica Dodici note, come i dodici brani che comporranno il nuovo album di inediti di Claudio Baglioni, in uscita nella primavera 2020, per tre luoghi-simbolo: a Roma, a Verona e Siracusa

Un concerto di pop-rock sinfonico, che spazia dalle sonorità della grande orchestra classica con coro lirico a quelle di una poderosa big band con voci moderne. Un insieme, a volte sperimentale, che fonde i molteplici linguaggi musicali alla cui base ci sono 12 note: i 12 mattoncini con i quali riedificare, nei tre luoghi simbolo di bellezza e arte millenaria, una casa virtuale di musica e parole.

Claudio Baglioni – ph Alessandro Dobici

È “Dodici Note”: la grande musica di una delle più grandi voci della musica italiana come nessuno l’ha mai sentita. Dopo le già annunciate 12 date a giugno alle Terme di Caracalla di Roma – in cui, per la prima volta in assoluto, la stagione estiva dell’Opera di Roma alle Terme di Caracalla ospiterà dodici serate consecutive dello stesso artista –Claudio Baglioni porterà “Dodici Note” in altri due luoghi d’arte unici al mondo: il Teatro Greco di Siracusa il 17 luglio e l’Arena di Verona il 18 settembre.

Dodici note, come i dodici brani che comporranno il nuovo album di inediti di Claudio Baglioni, in uscita nella primavera 2020, per tre luoghi-simbolo, nei quali storia, arte e bellezza si fondono in una magia che non ha eguali.
Biglietti in prevendita esclusiva per gli iscritti al Fan Club dalle ore 11.00 di mercoledì 19 febbraio.
Dalle ore 11.00 di giovedì 20 febbraio, saranno disponibili per tutti, su TicketOne.it; dalle ore 11.00 di giovedì 27 febbraio, nei punti vendita e nelle prevendite abituali (tutte le info su www.friendsandpartners.it).

 

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.