Corte dei Conti e Pnrr, a Ragusa due giorni di convegno per parlare di “economia di guerra”

Formazione e ricerca Venerdì 30 settembre e sabato 1° ottobre dalle 9, nell'aula magna del Consorzio Universitario della Provincia di Ragusa, convegno del Corso di Laurea in Management d’impresa per l'Economia sostenibile recentemente attivato nella città iblea dall'Università di Catania

“La funzione di controllo della Corte dei Conti. L’esecuzione del PNRR in Italia nel contesto di una economia di guerra” è il titolo del convegno in programma venerdì 30 settembre e sabato 1° ottobre, dalle 9, nell’aula magna del Consorzio Universitario della Provincia di Ragusa. Un tema di particolare interesse e di attualità che sarà sviluppato nel corso della due giorni del convegno che costituisce la prima iniziativa scientifica nell’ambito del Corso di Laurea in Management d’impresa per l’Economia sostenibile, recentemente attivato a Ragusa dal Dipartimento di Economia e Impresa dell’Università di Catania.
Apriranno i lavori il rettore dell’Università di Catania Francesco Priolo, il sindaco di Ragusa Giuseppe Cassì, il commissario straordinario del Libero Consorzio dei Comuni di Ragusa Salvatore Piazza, il presidente del Consorzio Universitario di Ragusa Giuseppe Lavima, il direttore del Dipartimento di Economia e Impresa Roberto Cellini e il Presidente del Corso di laurea Pierluigi Catalfo. Introdurrà i lavori Antonio Barone, docente di Diritto amministrativo dell’ateneo catanese, organizzatore dell’evento insieme con Rosario Scalia, presidente aggiunto della Corte dei conti, a cui sono affidate anche le conclusioni del convegno.
Il programma del convegno è articolato in tre sessioni: “Pnrr e principio costituzionale del buon andamento” (presieduta da Angelo Buscema, giudice costituzionale), “Il controllo concomitante a difesa della legalità dell’azione amministrativa” (presieduta dal Aristide Police, docente di Diritto amministrativo della Luiss) e “Il controllo dei tempi, dei modi e dei costi dell’azione amministrativa” (presieduta da Salvatore Pilato, presidente della Corte dei conti, Sezione regionale di Controllo per la Regione Siciliana).

La sede siciliana della Corte dei Conti

Docenti universitari, magistrati contabili, avvocati e dirigenti pubblici esperti del diritto della finanza pubblica e della contabilità pubblica saranno impegnati a riflettere insieme e a dialogare sui temi di grande attualità nel campo giuridico e degli studi economici.
Verrà esaminata la funzione di controllo della Corte dei Conti in un contesto di profonda crisi della finanza pubblica, acuita dalla emergenza bellica, col tentativo di ricomporre a sistema l’intero sistema dei controlli sulle pubbliche amministrazioni. Proprio la funzione della Corte dei Conti assume oggi un rilievo ancor più centrale nell’ottica della concreta, effettiva ed efficace attuazione del Pnrr, che costituisce una straordinaria occasione di rilancio per il nostro Paese.
Il dibattito scientifico su queste tematiche innovative ha una fondamentale dimensione istituzionale ed è stato sponsorizzato anche dal Libero Consorzio dei Comuni di Ragusa e dalla Fondazione Atene e Roma.
Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Ragusa e il Consiglio dell’Ordine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Ragusa hanno accreditato l’evento.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.