A Buccheri e Grammichele una boccata di cinema con Aldo Baglio e Silvana Fallisi

Visioni I due attori si sono tuffati nell’avventura di “Visiona 2022” un evento che farà incontrare chi “fa” il cinema e chi lo fruisce. Il 5 agosto a Buccheri e il 6 agosto a Grammichele, dopo la proiezione del film "Una boccata d'aria" di Alessio Lauria, il cast del film, che vede Baglio protagonista, si confronterà con il pubblico. Sul palco presentano la stessa Fallisi con Gino Astorina

Uno schermo in piazza, il film che scorre leggero, un selfie con gli attori, un panino con i prodotti tipici, un calice di vino, il tutto coinvolgendo gli abitanti di due centri “interni”  della Sicilia, entrambi sugli Iblei, Buccheri e Grammichele

Silvana Fallisi e Aldo Baglio, si sono tuffati nell’avventura di “Visiona 2022” un evento che farà incontrare chi “fa” il cinema e chi lo fruisce. In un periodo in cui le sale subiscono gli effetti della crisi pandemica c’è bisogno di ricucire il rapporto fra gli “artigiani” del cinema e il pubblico e, infatti, i due attori che sono ritornati a vivere in Sicilia dopo tanti anni, hanno realizzato grazie alla neonata società di produzione Driadi, questo minifestival in due serate, il 5 e il 6 agosto, rispettivamente in piazza Fratti a Buccheri (Siracusa), nella lista dei Borghi più belli d’Italia e in piazza Carlo Maria Carafa a Grammichele, la città “esagonale”.

Lucia Ocone, Aldo Baglio, Manuela Ventura e il regista Alessio Lauria

L’idea è far dialogare in carne ed ossa con il pubblico il cast dell’ultimo film in cui Aldo Baglio è fra i protagonisti – “Una boccata d’aria” – insieme con il regista Alessio Lauria e gli attori Lucia Ocone, Giovanni Calcagno, Ludovica Martino, Manuela Ventura, Davide Calgaro e Sergio Vespertino, ma farlo dialogare anche le comunità di Buccheri e Grammichele, gli abitanti, gli operatori economici, i commercianti, i produttori delle eccellenze enogastronomiche della zona.

Le due serate saranno articolate così: alle 20.30 la presentazione di Visiona 2022 (sul palco Silvana Fallisi e Gino Astorina), alle 21 la proiezione del film “Una boccata d’aria”, a seguire l’incontro fra gli attori e il pubblico, infine la “festa” con degustazioni e musica dal vivo di band locali. «L’obiettivo – hanno dichiarato Silvana Fallisi e Aldo Baglio –  è far ripartire grazie alle relazioni che solo uno “spettacolo” di piazza può costruire, la voglia di rimettersi in gioco tutti insieme. Entreremo in punta di piedi in questi luoghi storici e bellissimi lontani dai circuiti standard del turismo siciliano per “scambiare” con le comunità locali il nostro saper fare – che è quello di fare gli attori – con il loro. Non è un festival calato dall’alto che occupa le piazze per una sera d’estate e finisce lì, è un progetto pensato per toccare, di anno in anno, luoghi, borghi, paesi dimenticati che meritano di essere conosciuti dai turisti. Da parte nostra racconteremo ai visitatori come nasce un film, come si scrive, come si scelgono set, costumi, luci, suoni,  insomma cosa c’è dietro il nostro lavoro creativo».

A fine serata a Buccheri ci sarà il live del Valeriano Adorno Trio mentre a Grammichele la serata sarà chiusa dal live del duo Cicero-Troja.

Il film “Una boccata d’aria” è una commedia dolceamara girata quasi interamente in Sicilia con un cast a forte “trazione siciliana” (c’è anche un cameo con Tony Sperandeo). È stato presentato al festival del cinema di Montecarlo dove ha vinto l’Audience Award 2022 e al Taormina Film Fest 2022.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.