1° Maggio, la Sicilia ha voglia di stare insieme

Musica Tra musica scampagnate, manifestazioni politiche, live, dj set e impegno sociale, l'Isola si aggrega nel giorno della Festa dei lavoratori. Gli eventi di Acireale, Agrigento, Castelbuono, Catania, Lentini, Portella della Ginestra, Palermo, Pachino, Raffadali, Ragusa, Rosolini, Santa Lucia del Mela, Siracusa e Termini Imerese

Tutto quello che c’è da sapere, città per città, sugli eventi sull’Isola legati alla festa dei lavoratori.

Modena City Ramblers

Modena City Ramblers

La Festa dei fiori e Modena City Ramblers ad ACIREALE
Ad Acireale c’è già nell’aria profumo di garofani: sta per sbocciare la Festa dei Fiori, l’evento della Fondazione Carnevale Acireale che riprende e valorizza la tradizione del Carnevale infiorato della città, ma riproponendola come manifestazione autonoma e unica nel suo genere. Sabato e domenica, e durante la festività del 1° maggio, il centro storico – lungo il circuito Piazza Duomo, Corso Umberto, Via Paolo Vasta, Corso Savoia – ospiterà la parata di sette grandi carri allegorici, interamente ricoperti di garofani.
Ricco e vario il calendario degli appuntamenti, presentato dal direttore artistico dell’evento Giulio Vasta: in ciascuna delle tre giornate sfileranno i carri, accompagnati dai gruppi mascherati dei Carnevali di Acireale, Malta e Misterbianco e dalle due band musicali Guggen Band Draufgaenger-guggis German e Guggen Musik Big Friends Malta. In programma tutti i giorni anche le performance di danza contemporanea “PrimaVeraDanza”, che daranno vita a un percorso creativo tra le architetture della città, a cura dell’associazione Danz@M.E. La sera invece, in Piazza Duomo ogni giorno a partire dalle 21.30, spazio al varietà e alla musica, fino al gran finale dell’1 maggio con il concerto in piazza Duomo dei Modena City Ramblers, vera icona del combat folk nostrano.
A quattro anni di distanza dall’ultimo disco di inediti i Modena City Ramblers – Luca Serio Bertolini chitarra acustica ed elettrica, cori, Franco D’Aniello tin whistle, flauto, sax, tromba, cori, Massimo “Ice” Ghiacci basso, cori, Francesco “Fry”Moneti violino, mandolino, chitarra elettrica, plettri vari, Davide “Dudu” Morandi voce, Leonardo Sgavetti fisarmonica e tastiere, Roberto Zeno batteria, percussioni, cori – sono tornati a marzo con il nuovo album Mani come rami, ai piedi radici. La band emiliana ha scelto stavolta di percorrere strade nuove, realizzando interamente l’album tutto da soli, con la sola, straordinaria, eccezione della collaborazione con la band americana Calexico, che nell’ammaliante ballata “My Ghost Town“, colora di paesaggi desertici il sound tipico dei Modena City Ramblers, ondeggiante tra suoni celtici e atmosfere tzigane.
Inoltre, al contrario del doppio cd del 2013 “Niente di nuovo sul fronte occidentale”, in cui la band aveva dato vita a 18 tracce strettamente legate a episodi di cronaca ed eventi storici, in questi nuovi 13 brani non c’è alcun riferimento a espliciti contesti o avvenimenti attuali.

La Festa dei Fiori

La Festa dei Fiori

Tornando alla festa dei Fiori, alla Villa Comunale Belvedere di Acireale avrà luogo il Green Village Sicilia, che sarà inaugurato durante la “vigilia” del venerdì, il 28 aprile e durerà fino all’1 maggio. Si tratta di un progetto di aggregazione culturale che promuoverà numerose attività dedicate a grandi e piccini, agli amanti del buon cibo, della natura, del vivere sano, con l’obiettivo di divertire ma anche sensibilizzare al rispetto dell’ambiente. In ambito sportivo l’evento clou della Festa dei fiori si svolgerà invece domenica, alle 9.30, con il Gran Prix regionale di corsa su strada – III Trofeo del Carnevale di Acireale. Immancabili nel contesto della Festa il mercato Fiori in Fiera, in piazza Lionardo Vigo, e il Concorso Balconi e Vetrine Fioriti. Il calendario completo della Festa dei Fiori, è disponibile sul sito www.fondazionecarnevaleacireale.it.

Unomaggio ad AGRIGENTO
Torna per il decimo anno consecutivo l’appuntamento di Oceanomare, stabilimento balneare agrigentino. Musica, spiaggia, sole, grigliata, birra ed amici la formula. Si comincia alle 14.30 con il dj set di Pablo (Italian Style), alle 15.30 suoneranno i Tulipani, alle 17 i No Funny Stuff. Alle 18.30 dj set e alle 19 live della funky band emiliana Ridillo. Alle 20.30 dj set di Andrea Valerio/ Francesco Barraco (percussion live). Agrigento, Oceanomare

Primo maggio alla siciliana a CASTELBUONO
Musica e gastronomia a chilometri zero. Degustazioni di piatti a base di prodotti a Km zero legati alla tradizione culinaria mediterranea come fritteddra (minestra di fave verdi, carciofi e finocchietto selvatico), napruddri (zuppa di Onopordo, cardo selvatico), crostini di pane tumminia, pasta con asparagi delle Madonie e salsiccia, pasta con macco di fave verdi e ricotta dura di basilisco, olio extravergine di oliva, panini con salsiccia di suino delle Madonie e cipolla. Parco delle rimembranze Castelbuono (Pa)

San Teodoro Liberato

Primo maggio al San Teodoro Liberato di CATANIA
Ritorna per il quinto anno a Catania il torneo old del Primo Maggio di rugby. Da sabato 29 aprile a lunedì 1° maggio il campo San Teodoro Liberato di via Gaggiolo a Librino a Catania, si animerà con la presenza di chi è impegnato nella difesa dei territori e crede che lo sport, il rugby in particolare, sia anche uno strumento per promuovere percorsi di Resistenza collettiva. Oltre ai momenti di confronto e di dibattito, ci sarà anche sport, musica, cucina, turismo responsabile.
Il Primo Maggio 2017 al campo San Teodoro sarà anche un’altra occasione per fare rete tra le varie esperienze di sport popolare con la presenza della Franchigia Italiana Old No Tav, No Ponte, No Muos. Sabato, quindi, si comincia il pomeriggio con il beach rugby alla Playa. Domenica, dopo un’escursione mattutina sull’Etna, alle 18.30 assemblea pubblica “Bastian contrari: la rete dello sport popolare”, seguita da cena e festa popolare. Lunedì 1 maggio si comincia con il mercatino ecosotenibile. Alle 10 il Torneo Old aperto a tutti gli uomini e le donne con la voglia di partecipare a seguire, rugby femminile, partitelle di rugby seven. Alle 13 il pranzo con i saporti del San Teod’orto, dalle 15 laboratori e concerti ancora in via di definizione.

One Day Music

One Day Music

One Day Music all’Afrobar di CATANIA
One Day Music Festival (www.onedaymusic.it) è il festival diventato un punto di riferimento per tutto il sud Italia. Per il nono anno consecutivo infatti il festival, organizzato da Barbara Lab, anche questo 1° Maggio infiammerà l’Afrobar alla Cucaracha alla Plaia di Catania trasformandola in un dancefloor con live e dj set per migliaia di giovani, coinvolgendo artisti italiani ed internazionali che spaziano dalla techno al rap, dall’elettronica fino al reggae, al rock e alla drum and bass. Dai 2.500 spettatori della prima edizione il festival è cresciuto in modo esponenziale fino alle 20.000 presenze nel 2016, numeri importanti che fanno del One Day Music Festival una delle rassegne musicali nazionali più rilevanti.
Quest’anno One Day Music ha voluto portare ancora una volta a Catania grandissimi nomi della scena musicale italiana e internazionale: il leggendario dj tedesco Sven Väth, la storica band inglese Asian Dub Foundation in versione Sound System, punte di diamante del rap italiano come Gemitaiz e Nitro, il producer drum and bass più amato degli ultimi anni Audio e la regina della dancehall Mama Marjas.
One Day Music Festival è un evento unico che trova la sua coinvolgente forza in un cast artistico eccezionale e una location incredibile: il mare di Catania. Quest’anno saranno due i palchi principali – la Sundance Arena, dedicata all’elettronica che vedrà esibirsi il leggendario dj tedesco Sven Väth con un dj-set speciale di ben tre ore e la Spring Arena, dedicata alle sonorità black e drum and basse – e cinque le aree musicali che ospiteranno dalle 10 del mattino una 24 ore no-stop di musica con un’area village, punti ristoro, scuola di windsurf, canoa, kayak e sup.
I principali artisti dell’edizione 2017 di One Day Music. Sven Väth è uno dei grandi pionieri della musica techno e un’icona di questo genere: considerato uno dei padri putativi della prima scena trance dei primi anni Novanta, dopo una carriera trentennale continua a girare il mondo suonando come headliner in tutti i più importanti club e festival. Gemitaiz grazie a una poetica unica, un flow killer, tematiche e personalità da vendere è uno dei rapper più seguiti della scena hip hop italiana. La storica band britannica degli Asian Dub Foundation, attiva dai primi anni Novanta ed esplosa sulla scena internazionale con un incredibile mix militante di jungle, drum and bass, rap, reggae e suoni asiatici, porta a One Day la sua versione Sound System con diversi membri storici del collettivo accanto a nuovi guest in una formazione composta da dj, uno o più mc e vari musicisti. Nitro è uno dei rapper di punta della scena italiana, conosciuto per i suoi testi ispirati al lato oscuro della fumettistica e del cinema sopra a sonorità che spaziano dal rap più cupo degli anni novanta all’energia della bass music e dell’elettronica.
Attivo sin dagli anni 80, il rapper Kaos One è uno dei pilastri fondamentali dell’hip hop in Italia. Il suo stile è caratterizzato da attitudine hardcore, testi cupi e ricercati. Kaos sarà accompagnato come sempre da Dj Craim.
Quando si parla di Audio non si parla di un semplice producer e dj ma di un’icona, che da inizio anni duemila partendo dall’Inghilterra ha contribuito in modo determinante a modificare le sonorità dell’intera scena drum and bass mondiale. Mama Marjas è esponente di punta della scena reggae nazionale. Dalla scozzese Glasgow arriva il sound system Mungo’s Hi Fi feat. Tom Spirals.

Stokka & Madbuddy

Stokka & Madbuddy

Mayday Springfest a Le capannine di CATANIA
Le Capannine, storico lido della Plaia di Catania, l’1 maggio ospita la seconda edizione del May Day SpringFest 2017. Il concept è semplice e lineare e identifica i colori ed il calore del Sud. Una giornata in riva al mare, a suon di una serrata selezione musicale, carichi di una voglia matta di far festa, tra musica, giochi, attrazioni, e divertimento. Sul palco principale suoneranno, Stokka & Madbuddy, il duo rap palermitano formato dagli MC Stokka (Francesco Romito) e MadBuddy (Marco Gorgone). Con loro Roc Beats aka Dj Shocca. “Struggle Radio” è titolo dell’ep uscito nel 2014 per Unlimited Struggle, un ep fatto di chiaroscuri già a partire dalla copertina, uno foto tratta dal progetto “Small Kings” del fotografo Alessandro Simonetti. Stokka & Madbuddy si avvalgono per l’intero ep delle produzioni di Roc Beats, un approccio hardcore senza sovrastrutture.
Numerosa la schiera di dj’s che si succederanno sul palco centrale: Rickie Riccardo Snice, Max Gallo, Peppe Principato, Sergio Galvagno, Peppe Mamazza, Marco Tisano, Paolo Signorelli, Luka J Master, Sonny dj, Alex Biondi. Alla voce Alex One e tanti altri.
Lo rock stage comincierà a mandare musica dalle 10 del mattino con Dj Toky del programma Revolver di Virgin Radio. Dopo Dj Toky, la consolle sarà di Giulia Salvi, anche lei speaker di Virgin Radio nel programma Virgin Generation e Rock In Translation. Sul rock stage previsti anche il live dei Melotones, la storica rockabilly band catanese formata da Carmelo Quartarone alla batteria, Silvio Chiodo al contrabasso, Carmelo Sfogliano al pianoforte e voce e Giuseppe Aiello al sax tenore e contralto. Altri dj set in programma quelli di Mario Man, Djonni Francolino, Nuccio Giuffrida, Giuseppe Ciurca.
Quando al giallo e al rosso del sole della Sicilia, si unisce il verde della natura, nasce l’area reggae del MayDay alle Capannine. A inondare le Capannine saranno le “good vybez” nate in Jamaica presentate da artisti e sound che hanno in comune la provenienza meridionale. In calendario i set di Macro Marco, Mparoots aka The Blazing Sound, duo formato da Gigi Arsura e Salvo Tureman, e Luca Lorca Assassina & Radek aka Southern Lions System.
L’hip hop stage comincerà a mezzogiorno con con AKK, Levonsito, Salvatore Galluccio, Turesh e altri. Il mayDay Springfest avrà anche un’area fitness che comincia alle 10 del mattino.

Alfio Antico

Alfio Antico

Primo maggio dei territori a LENTINI
Lentini sarà il cuore del Primo Maggio dei territori. Perché un Primo Maggio dei territori? «Perché i territori sono sotto attacco – spiegano gli organizzatori -, nei loro beni, nei loro bisogni, nelle loro emergenze, un attacco lampante, sfrontato e protetto dai poteri centrali. Qui a Lentini siamo alle prese con il cartello delle discariche che vuole fare del nostro territorio un grosso polo del business dei rifiuti. Qui, dove si muore di leucemia più che altrove, dove già si trovano altre due discariche, una chiusa perché satura ed inquinante e una aperta (Bonvicino-Grotte S.Giorgio) in cui confluiscono i rifiuti di mezza Sicilia. Il Primo Maggio dei territori, sarà quindi una giornata di lotta, di incontro e condivisione per riaffermiamo la centralità dei territori. No alla discarica di Armicci, no a tutte le discariche e a tutti gli impianti che inquinano i nostri territori».
La manifestazione comincia alle 10 in piazza Resistenza. Alle 11 parte il corteo che alle 12.30 arriverà in piazza Umberto. Seguiranno interventi sul palco dei comitati partecipanti. A seguire musica e stand gastronomici. Dalle 16 comincerà lo spazio della musica con Alfio Antico, Carlo Muratori, Lab Psl, Cesare Basile, Antonio Monforte, Rossella Aliano, i Figli dell’Officina, Ltg e la Governante dj set.

Portella della Ginestra

Portella della Ginestra

A PORTELLA DELLA GINESTRA, 70 anni dopo la strage, la manifestazione nazionale di Cgil, Cisl e Uil
Cgil, Cisl, Uil hanno deciso di celebrare la Festa del Lavoro 2017 a Portella della Ginestra, Piana degli Albanesi (Palermo), in occasione del 70° anniversario della strage dei lavoratori che manifestavano contro il latifondismo ad opera della banda criminale di Salvatore Giuliano. Quasi duemila i contadini ed i braccianti che si erano dati appuntamento quel giorno per celebrare la Festa del lavoro ed ascoltare un comizio sindacale, quando dalle colline partirono le prime raffiche di mitra. Undici i morti tra cui due bambini e sessanta i feriti.

Davide Shorty

Davide Shorty

Piazza Mag(g)ione a PALERMO
Per il primo Maggio di Palermo, la Rete degli Studenti Medi e l’Unione degli Universitari, in collaborazione con il Palermo Youth Centre, organizzano anche quest’anno in piazza Magione il Primo Mag(g)ione, un’intera giornata di musica, intrattenimento e aggregazione sociale all’insegna del lavoro e dei diritti. L’evento di quest’anno è patrocinato dalla Cgil, dal Comune di Palermo e dall’Università degli Studi di Palermo.
Già alla prima edizione sul palco del Primo MagGione si sono esibiti decine di artisti tra band locali emergenti, gruppi e musicisti di fama locale e nazionale. La scaletta degli artisti per l’edizione 2017 prevede come main artist il giovane cantautore/rapper e producer palermitano Davide Shorty, in tour con la sua band, per presentare il suo album d’esordio Straniero che unisce sonorità hip hop, jazz, soul e funk con la scuola cantautorale italiana. Il cantautore e la sua band, si calano perfettamente nel ruolo di guide per un viaggio all’interno di un mondo senza confini geografici, dove le culture si fondono, in cui il controllo é alternato a momenti di freestyle ed improvvisazione. Prima di Shorty suoneranno Voodoo Bros, Sandro Joyeux, Mode, Hot Road, e Half Chicken. Al Primo MagGione, in calendario da mezzogiorno, non mancheranno vari punti di ristoro e attività culturali, sportive e di intrattenimento pensato per un pubblico di tutte le età.

Primo maggio in musica a PALERMO
Dieci ore di musica dal vivo all’ex Maneggio San Giorgio (Riders Club centro ippico) con Acquario Palude, Ligabue Tribute Band, i Roxy (grandi successid el pop) e i Colpa D’Alfredo, Tribute Band Vasco Rossi. Palermo, ex mangeggio San Giorgio (Riders Club)

1° maggio a PACHINO
Una giornata all’insegna della buona musica, giochi in piscina, bar con buffet. Musica diretta da dj Miss Ingrid; animazione, giochi e magia di Dario Tiralongo; balli, giochi di Giovanni Calvo. Pachino (Sr), Madison Square Garden

Eugenio Finardi

Eugenio Finardi

Eugenio Finardi a RAFFADALI
Sarà Eugenio Finardi, con il concerto serale, a chiudere la festa del Primo Maggio a Raffadali, dove si celebra la festa del lavoro più sentita in Sicilia. A chiudere la festa, con il concerto finale, sarà il 65enne cantautore milanese Eugenio Finardi che attualmente è in tour col suo spettacolo “40 anni di Musica Ribelle”. Oltre alle tradizionali iniziative, la novità di quest’anno è rappresentata dalla manifestazione “Sapori in piazza”. Una degustazione di prodotti tipici raffadalesi, a cominciare dal pistacchio, che avrà luogo in piazza Progresso domenica 30 dalle ore 18 e lunedì primo maggio, dalle 10. Domenica sera, come preludio, è previsto uno spettacolo di musica e cabaret con la band “Falsi d’autore”, tra i protagonisti della trasmissione televisiva “Insieme”. La mattinata di lunedì 1° maggio sarà dedicata ai consueti giochi in piazza e diverse altre manifestazioni tra le quali un raduno di auto d’epoca. Nel pomeriggio il corteo, la sfilata dei carri infiorati, il comizio sindacale con i rappresentanti delle tre maggiori organizzazioni sindacali.

Primo Maggio anarchico a RAGUSA
Gli anarchici di Ragusa organizzano la festa del Primo Maggio a Ragusa Ibla. La giornata si svilupperà tutta in Piazza Pola, dove, a partire dalle ore 10 sarà possibile visitare gli stand e il banco dei libri. Pannelli sono dedicati a Maria Occhipinti e a Franco Leggio, a 20 anni e a 10 anni dalla rispettiva scomparsa; all’esperienza di rivoluzione dal basso in atto in Kurdistan e alla lotta No Muos su cui, alle 17,30, si svolgerà un dibattito a cura degli attivisti del Comitato di Base No Muos di Ragusa. Sarà possibile prendere parte alla raccolta di firme per dedicare una via di Ragusa a Franco Leggio e all’altra, promossa dalla Socrem iblea, per la realizzazione di un impianto per la cremazione in città. Come pure sarà possibile partecipare alla raccolta di fondi per la ricostruzione della città curda di Kobane, e per la realizzazione di una Biblioteca dedicata a Franco Leggio, con il lascito del suo enorme patrimonio librario. Alle ore 19 avrà inizio il comizio di Pippo Gurrieri, che affronterà i temi nevralgici del momento attuale. La giornata sarà conclusa dal concerto dei Talèh, che, alle 21, presenteranno il loro ultimo lavoro “Mìstera”, con il quale si sono confermati una delle realtà musicali siciliane più quotate.

Stone cake a ROSOLINI
Organizzato da Circolo Lebowski Ragusa A Vineria e Syd Beach, quest’anno Stone Cake si trasferisce a Rosolini, ospiti dell’azienda Valenti Vini!. Dalle ore 11, e per tutto il giorno, selezioni musicali a cura di Davide Doncolfit Dipasquale (balcanica) Andrea Marchese (rock), Giacomo Barca (reggae) e Bruna Natoli (indie). Per i live alle 15 suonerà Amazig (hang drums), alle 16 è la volta di Stella Burns, nuovo progetto di Gianluca Maria Sorace. Alle 17.30 tocca al progetto dub, ska e rocksteady Mezcal Project. Rosolini (Sr), Azienda Valenti Vini

Akkura

Akkura

1° maggio is 2017 SANTA LUCIA DEL MELA
Al Parco Urbano musica, grigliate e tanto divertimento. La giornata, che sarà presentata da Roberta Macrì e Nancy Rizzo, vedrà alternarsi sul palco principale Jaka, Akkura, Tim Mc Millan, La Coppola Nera, Liberazione e Korova Milk. Per gli amanti dei Dj set ci saranno anche Joe Bertè, Vox Aldino, The Sound District, Sindoni, Lo Smilzo, Peppe leone, Cesare Scaffidi, e Giò Crazy. Durante la giornata si protà anche ballare a suon di Zumba con Salvatore DeMariano e Tino Ruggieri, oppure cimentarsi in Balli Caraibici con Dj Luigi Allone e l’animazione di Stella Giunta, o ancora Balli di Gruppo con Salvo DeMariano e Nancy Rizzo

1° maggio a SIRACUSA
Contenitore socio culturale organizzato dalla onlus Astrea in memoria di Stefano Biondo. Questi i set musicali, mezz’ora ciascuno a partire dalle 17: Sweet Groove, Radiofreccia, Energy , Is This, Social Band, LiVenditti, Country Roads, PaèMa Acoustic Duo, Il Bivio, Blind Revolution, The Last Train, Beat Angels. Siracusa, piazza Santa Lucia

1° maggio musica jam happening all’Antico Mercato di SIRACUSA
Organizzato da Arca, una speciale Jam Session per tutti i gusti musicali, accompagnati da street food e birra. Questi i set dal vivo: h. 12.30 Sweet Groove, h. 13.30 Gianna Nannini Tribute Band, h. 15 The Last Train Duo, h. 19 Pink’s Wall, h. 20 Miri Torni In Mente , h. 21 Usb, h. 22 Alessandra Palermo. Siracusa, Antico Mercato di Ortigia

May Fest a TERMINI IMERESE
Organizzato da Bass Associated, in un ampio spazio alberato dove poter arrostire in libertà, con accesso al mare e tante altre sorprese.Tanta la musica della giornata. Sunset stage (reggae, dancehall, drum’n bass, electroswing, electro, rock & more…) con Jaka, Pisk From Swingrowers, Geronimo, Gaba, Yoghi Bamba, Psyked, Croxibeats, Ctrl.Alt.Break!, The Therapist, Ciloozz, Betuned, Pastarasta. Wood Stage (techno, minimal, house, techouse..) con Uakoz, Delta Kollektive, Emilia Callari, Marco Musumeci, Marco Raineri, Len Vitz, Julian Bodvin, David More, Alessandro Vetrano. Termini Imerese (Pa), Camping Torre Battilamano

 

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.