“Via Crucis. La Pasión de Cristo” di Botero, ecco il sito ufficiale

Arte E’ attivo il sito ufficiale dedicato alla mostra del grande artista colombiano, che sarà ospitata al Palazzo Reale di Palermo dal 21 marzo al 21 giugno

“Via Crucis. La Pasión de Cristo”, Fernando Botero.

“Via Crucis. La Pasión de Cristo”, Fernando Botero.

E’ attivo il sito ufficiale dedicato alla mostra “Via Crucis. La Pasión de Cristo” del grande artista colombiano Fernando Botero, che sarà ospitata al Palazzo Reale di Palermo dal 21 marzo al 21 giugno. Per gli amanti dell’artista colombiano ecco notizie, curiosità, interviste esclusive e l’esposizione in 3D. Nel sito è possibile trovare tutte le informazioni di carattere artistico, logistico ma anche tante curiosità su Fernando Botero, per venire incontro all’enorme interesse che suscita la mostra. Il sito presenta una sezione intitolata “La Mostra” con una sintesi del significato dell’esposizione. C’è poi un focus su Botero, dove è possibile andare avanti e indietro negli anni con una macchina del tempo virtuale, per scoprire cosa è stato capace di fare sin dal giorno della sua nascita, il 19 aprile 1932 a Medellìn. Per coloro che non potranno visitare la mostra a Palazzo Reale, una (piccola) consolazione: nella sezione 3D i navigatori potranno vedere le opere, una per una. Alla splendida location, Palazzo Reale, è inoltre dedicata un’altra pagina. Non mancano ovviamente tutte le informazioni utili, e un’intervista esclusiva a Fernando Botero e i contributi del Presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone, del Direttore Generale della Fondazione Federico II Francesco Forgione, e del Direttore del Museo di Antioquia Ana Piedad Jaramillo Restrepo. Da non perdere anche le riflessioni di Conrado Uribe Pereira, estratte dal catalogo della mostra.

Vai al sito ufficiale “Via Crucis. La Pasión de Cristo” di Fernando Botero

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.