Università di Catania, nominati nuovi cinque componenti del Consiglio d’amministrazione

Formazione e ricerca Entrano a far parte dell’organo di governo, per il quadriennio 2021-2025, la prof.ssa Ida Nicotra, il prof. Stefano Romano, la dott.ssa Teresa Cunsolo, il dott. Emiliano Abramo e l’ing. Fabrizio Garufi

Sono stati nominati stamattina i cinque nuovi componenti del Consiglio d’amministrazione dell’Università di Catania. Entrano a far parte dell’organo di governo, per il quadriennio 2021-2025, in qualità di membri interni, la prof.ssa Ida Nicotra, ordinaria di Diritto costituzionale, e il prof. Stefano Romano, ordinario di Fisica nucleare e subnucleare, in rappresentanza dei docenti, e la dott.ssa Teresa Cunsolo, coordinatrice amministrativa del Dipartimento di Scienze Umanistiche, in rappresentanza del personale tecnico-amministrativo.
I due nuovi rappresentanti esterni sono il dott. Emiliano Abramo, già presidente della Comunità di Sant’Egidio-Sicilia e noto esponente della società civile, e l’ing. Fabrizio Garufi (riconfermato in Cda dell’Ateneo), fondatore e amministratore unico della TechLab Works e ex alumno della Scuola Superiore di Catania.
Completano il Consiglio d’amministrazione il rettore Francesco Priolo e il pro-rettore Vania Patanè, il direttore generale Giovanni La Via, il dott. Carmelo Papa (membro esterno), i docenti Marco Marzio Panella e Rosaria Longo, e gli studenti Alessio Losi e Maurizio Anicito.

«Desidero esprimere un sentito ringraziamento ai membri uscenti, i docenti Aurelio La Corte e Giuseppe Mulone, la dott.ssa Maria Antonietta Rumore e la prof.ssa Daniela Baglieri per la professionalità e la dedizione con cui hanno sempre svolto il loro incarico – spiega il rettore Francesco Priolo -. Sono certo che, ampiamente rinnovato, il Consiglio proseguirà nella sua azione, contribuendo fattivamente alla vita del nostro Ateneo. Il mio caloroso benvenuto va ai colleghi di assoluto valore che sono stati scelti per le loro ricche esperienze umane e istituzionali e che ringrazio sin d’ora a nome di tutta la comunità per il contributo che vorranno dare e ai due nuovi rappresentanti esterni, figure di altissimo profilo».

Tra i compiti principali del Cda quelli di esercitare funzioni di indirizzo strategico, di approvazione della programmazione finanziaria annuale e triennale e del personale, nonché di vigilanza sulla sostenibilità finanziaria delle attività dell’Ateneo, ma anche approvare il regolamento per l’amministrazione, la contabilità e la finanza e il bilancio di previsione annuale e triennale, il conto consuntivo e il documento di programmazione triennale.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.