giovedì 22 agosto 2019

giovedì 22 agosto 2019

MENU

Premio Satira di Forte dei Marmi a Fiorello e Ficarra e Picone

Oltremare

Il noto premio satirico della località balneare toscana premierà il 16 settembre, fra gli altri, il duo comico palermitano per il film "L'ora legale" e dà il premio alla carriera allo showman siciliano


di Redazione SicilyMag

Con ospiti come Fiorello, Ficarra e Picone, Liza Donnelly - vignettista del Newyorker - il giornale francese Le Canard Enchaîné, i creatori di Le più Belle Frasi di Osho, l’Istituto LUPE, il fenomeno Umarellse tanti altri, presentati da Serena Dandini, a La Capannina di Franceschi di Forte dei Marmi il 16 settembre torna per il 45esimo anno consecutivo il serissimo Premio Satira che anche per il 2017 rinnova la sua missione: intercettare i professionisti della risata intelligente, dal cinema al fumetto, dalla TV al web, dando spazio a un altro modo di raccontare la realtà. Un riconoscimento - che nell’albo d’oro annovera Roberto Benigni, Dario Fo, Carlo Verdone, Corrado Guzzanti, PIF - che per la sua quarantacinquesima edizione accende un faro sulla politica e l’attualità narrate con ironia e sarcasmo, premiando coloro i quali più degli altri negli ultimi 12 mesi hanno dato voce e acuta interpretazione ai fatti, attraverso la lente mai banale della comicità.

Fiorello

“La Giuria del Premio Satira è un osservatorio permanente su quanto di umoristico e satirico avviene attorno a noi - hanno dichiarato gli organizzatori - E se un tempo era la carta stampata a tenere banco, via via si è passati alla tv e in anni più recenti al web. Così anche quest’anno la Giuria ha lavorato all’insegna dell’attualità, cercando i casi più meritevoli: dall’ultimo film di Ficarra e Picone L’ora legale che racconta in chiave satirica le elezioni per il sindaco di un remoto paesino siciliano, a Le più belle frasi di Osho, vero fenomeno mediatico della rete. Non mancano i casi curiosi come il libro di Alvaro Rissa (uno pseudonimo che cela il prof. Walter Lapini dell’Università di Genova) che ha riscritto un’antologia della letteratura greca e latina con tanto di testo in lingua a fronte dal titolo e dai contenuti quanto meno dissacranti: Il culo non esiste solo per andare di corpo. Non mancano anche le notazioni satirico-sociologiche di Danilo Masotti che con i suoi umarells bolognesi ci restituisce un ritratto divertente non solo di un’età ma anche di una città.

Ficarra e Picone, foto di Rossella Vetrano

Divertenti e innovativi anche i collage satirici dell’Istituto Lupe: un modo assolutamente innovativo e tagliente di sottolineare incongruenze e follie del mondo politico italiano”.

“Infine - last but not the least - il premio alla carriera per Fiorello. Dai suoi show all’Edicola Fiore: in un turbinio di battute, provocazioni e satira. Da sempre. Nella stagione in cui un comico si fa leader politico, e non ci fa più ridere; nella stagione in cui impazzano demagogia, stupidità, luogo comune, Forte dei Marmi celebrerà il leader dei comici che invece con la politica gioca, ironizza, satireggia. E ci fa ridere”.

Una manifestazione satirica di respiro internazionale non poteva restare esente dal fenomeno Trump a cui, contemporaneamente al premio, viene dedicato una grande mostra satirica – al Museo della Satira di Forte dei Marmi – che si protrarrà fino ad ottobre.

Una scelta d’attualità internazionale condivisa da tanti maestri di satira di tutto il mondo, che si è riverberata anche sulla decisioni della giuria. Non a caso a vincere la sezione grafica internazionale di questa 45esima edizione del Premio sarà Liza Donnelly, nota disegnatrice satirica americana che collabora regolarmente da lungo tempo con il New Yorker e da anni commenta, con il suo tablet, in diretta per CBS News i grandi eventi Usa: dagli Oscar, alla Convention Democratica, fino all’insediamento del Presidente Trump.


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 31 agosto 2017





TI POTREBBE INTERESSARE

"La Passione" diretta da Pietrangelo Buttafuoco coinvolge tutta Ostuni

Il 26 e il 27 marzo l'Opera Paese riscritta dallo scrittore siciliano, che vede la partecipazione di Mario Incudine, coinvolgerà 300 persone tra figuranti e musicisti per raccontare il sacrificio di Cristo, ma anche le strade, le piazze e i balconi della cittadina pugliese

A Belgrado e Praga si parla del legame fra i Pirandello e il cinema

Sarah Zappulla Muscarà, ordinaria di Letteratura Italiana all’Università di Catania, e Enzo Zappulla, presidente dell’Istituto di Storia dello Spettacolo Siciliano, il 17 ottobre a Belgrado per parlare del rapporto fra Luigi, il figlio Stefano Pirandello e la settima arte. Il 24 ottobre a Praga per presentare il volume "I Pirandello. la famiglia e l'epoca per immagini"

Paolo Villaggio: «Il nuovo anno? Chissenefrega»

Ripubblichiamo l'intervista all'attore genovese scomparso il 3 luglio realizzata il 13 dicembre 2009 per il magazine "Eventi" de "La Sicilia". Sovrappopolazione, surriscaldamento, fame nel Mondo e Aids. Ecco la lista dei problemi che secondo Paolo Villaggio abbiamo fatto finta di non vedere

Natale d'arte, calendario di eventi dalle Alpi alla Sicilia

Calendario di eventi d'arte in corso in tutto lo Stivale per chi ama associare le festività di fine anno con la cultura

L'estate del Teatro Massimo inizia a Firenze

Il teatro lirico palermitano inaugura la stagione estiva con un'anteprima fuori sede, un grande concerto in piazza santa Croce che avrà per protagonisti l'Orchestra del Teatro con Placido Domingo e i tre giovani tenori Il Volo. Il programma prosegue a Palermo dal 7 luglio

Ustica 36 anni dopo, Bologna celebra le vittime della strage

Dal 27 giugno al 10 agosto al Giardino della Memoria di Bologna un fitto calendario di eventi organizzati dall'Associzione Parenti delle Vittime della Strage di ustica che prosegue nel suo tenace impegno civile che non vuole essere celebrazione retorica, ma ricerca incessante di verità e giustizia