Parco dell’Etna, dal 20 marzo itinerari gratuiti e visite con le guide autorizzate

Con “Neve a Primavera”, e la ciaspolata che si svolgerà domenica 20 marzo, lungo il classico ma sempre affascinante percorso Rifugio Citelli – Monte Baracca, il Parco dell’Etna avvia una serie di appuntamenti di trekking e passeggiate nella natura da svolgersi in condizioni di piena sicurezza e con il prezioso accompagnamento delle guide del Parco.
«Approfittando anche delle nevicate dei giorni scorsi – dice la Presidente del Parco Marisa Mazzaglia – vogliamo proporre un programma di itinerari di trekking e ciaspolate ad escursionisti e turisti in visita sul vulcano alla scoperta di alcuni dei luoghi più suggestivi del Parco. In primavera i paesaggi del nostro vulcano acquistano una luce diversa e ci piacerebbe offrire una occasione di visitare il vulcano in un periodo dell’anno in cui riesplode la voglia di vivere qualche ora all’aria aperta. Molti itinerari inoltre – aggiunge la presidente – sono proposti in prossimità dei ponti di Primavera, una occasione in più per partecipare, anche perché l’intero programma di visite è completamente gratuito, proprio per promuovere un ritrovato e autentico contatto con la natura»

Etna

Ecco il programma provvisorio delle escursioni, insieme a una serie di suggerimenti e consigli utili per gli appassionati:

1. DOMENICA 20 marzo
Itinerario: Citelli- Monte Baracca. Raduno presso il Rifugio Citelli alle ore 9. Percorso di media difficoltà Durata media: 5 ore.

2. SABATO 26 marzo
In occasione del decennale della scomparsa del pilota ricercatore Angelo D’Arrigo, nell’ambito di una serie di eventi sportivi e culturali organizzati dalla “Fondazione Angelo D’Arrigo” e patrocinati dall’Ente Parco e che si svolgeranno nella zona di Etna Sud, si propone l’itinerario: Piano Vetore- Monte Negro degli Zappini Raduno a Piano Vetore alle ore 9,30 Percorso facile. Durata media: 4 ore. Si invitano i partecipanti a prendere parte anche al concerto programmato in memoria di Angelo D’Arrigo nella zona dei Crateri Silvestri intorno alle ore 16.30.

3. DOMENICA 3 aprile
Itinerario: Piano Provenzana-Timparossa Raduno a Piano Provenzana alle ore 9. Percorso di media difficoltà. Durata media: 5 ore.

4. SABATO 9 aprile
In occasione dell’inaugurazione del sentiero 701 Sciare di Santa Venera, in contrada Edera, in territorio di Bronte si svolgerà un’escursione guidata lungo detto sentiero. Raduno presso il parcheggio antistante la casa cantoniera dell’Anas sulla SS 120 alle ore 9.30 Percorso facile Durata media: 3 ore.

5. DOMENICA 17 aprile
Itinerario: Intraleo – Monte De Fiore Raduno a Nicolosi, piazza dei Pini alle ore 8.30. Percorso di media difficoltà. Durata media: 5 ore.

6. DOMENICA 24 aprile
Itinerario: Piano Bottara – Monte Gemmellaro. Raduno a Piano Bottara alle ore 9.30. Percorso facile. Durata media: 5 ore.

Etna

Tutte le uscite saranno effettuate con le guide del Parco. Le escursioni potranno, almeno nelle prime uscite e in base allo stato di innevamento dei percorsi prevedere l’utilizzo di racchette da neve che, a richiesta, potranno essere fornite dal Parco. Attrezzatura e abbigliamento: zaino con colazione a sacco. E’ obbligatorio l’uso di scarponi da neve o scarponcini da trekking, giacca a vento, berretto e guanti. Le escursioni verranno effettuate a titolo gratuito. L’eventuale utilizzo delle racchette messe a disposizione dal Parco comporterà un costo di euro 7, da versare direttamente alla guida al momento della partenza. Le prenotazioni dovranno essere fatte telefonicamente, chiamando i numeri 095.821240 / 328 5331055. In caso di maltempo o altri problemi, le guide potranno rinviare l’escursione o ripiegare per tracciati alternativi. Si invita a rispettare gli orari degli appuntamenti affinché le escursioni possano avvenire entro i tempi previsti.
Il programma potrà subire variazioni e potrà essere consultato sui siti www.parcoetna.it, www.parks.it/parco.etna e sulla pagina FB del Parco dell’Etna.

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.