“Pantelleria e i suoi dammusi” di Antonietta Valenza, da oggi in libreria il libro edito da Dario Flaccovio

Pantelleria è l’isola di un’Isola, una specie di mondo a parte, un tesoro da preservare, una gemma tra le acque. E i suoi abitanti lo sanno benissimo, tant’è che hanno da sempre adeguato la propria esistenza alle caratteristiche naturali della loro terra natale: rispettandone l’habitat, comprendendone i cicli stagionali, imparando a conoscerne a menadito le risorse e a utilizzarle senza impoverirla. Non ultimo, hanno individuato le zone più adatte in cui costruire le loro case: i famosi e splendidi dammusi – mirabile esempio di architettura mediterranea – che punteggiano il suolo pantesco e lo hanno reso famoso nel mondo. Insieme alla bella e solida pietra lavica, che è base forte e irrinunciabile per costruzioni di ogni tipo.

Con grande accortezza, gli abitanti hanno anche sviluppato un’inusitata abilità nello scegliere le aree più consone a difendere le colture dalle insidie del vento e della carenza d’acqua, e gli insediamenti umani dalle incursioni dei nemici provenienti dal mare. Questa cura spontanea nel relazionarsi all’isola che li ha visti nascere ha dato vita a un legame profondo tra i panteschi e la natura che li accoglie e li abbraccia. Andando a ritroso nella storia, questo legame si ritrova in tutti i popoli che si sono via via insediati a Pantelleria e l’hanno abitata, coltivata ed edificata quasi rispondendo a ciò che l’isola, con la sua voce silenziosa, chiedeva: amore, attenzione, rispetto e integrazione.

Editore: Dario Flaccovio
Prezzo: 20,00 euro
Pagine: 84

Antonietta Valenza nasce a Pantelleria e si laurea in lettere a Palermo, dove vive e lavora per alcuni anni. L’amore per la propria terra natale la spinge a tornare e a insegnare a Pantelleria, dove successivamente fonda l’agenzia di viaggi e turismo “Vivere Pantelleria”. Scrittrice appassionata, spazia dalla poesia alla filosofia e ha recentemente pubblicato Viaggio senza confini, a sfondo autobiografico.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.