“Le mani di Rodolfo”, la storia d’amore dal finale inquietante di Carmelo Pipitone

Musica Esce mercoledì 15 luglio, il videoclip del brano “Le mani di Rodolfo”, il nuovo singolo di Carmelo Pipitone che anticipa il secondo album da solista del chitarrista e co-fondatore del gruppo Marta sui Tubi e membro delle band O.R.K. e Dunk. Il nuovo album, previsto in uscita il prossimo autunno, vede nuovamente la produzione artistica di Lorenzo Esposito Fornasari, già al lavoro al fianco di Carmelo Pipitone nel disco del suo esordio solista, “Cornucopia”

Esce mercoledì 15 luglio, il videoclip del brano “Le mani di Rodolfo”, il nuovo singolo di Carmelo Pipitone che anticipa il secondo album da solista del chitarrista e co-fondatore del gruppo Marta sui Tubi e membro delle band O.R.K. e Dunk. Il nuovo album, previsto in uscita il prossimo autunno, vede nuovamente la produzione artistica di Lorenzo Esposito Fornasari, già al lavoro al fianco di Carmelo Pipitone nel disco del suo esordio solista, “Cornucopia”, pubblicato nel novembre 2018.

Il brano “Le mani di Rodolfo” è stato ispirato da un fatto di cronaca e l’artista ne presenta così la guida all’ascolto: «Il 6 ottobre del 2006 una donna viene trovata morta nel suo appartamento. Tra le mani stringe quel che resta di una rosa e la foto di un uomo senza occhi. È l’epilogo di una strana storia d’amore dal finale inquietante». 

Instancabile la creatività del 42enne musicista marsalese dalla grande originalità compositiva, con il precedente album “Cornucopia” ha raccolto i consensi della critica e il favore del pubblico, realizzando anche un lunghissimo tour di presentazione che è stato teatro perfetto della sua dirompente carica rock e delle sue capacità performative. Con i Marta sui Tubi – progetto nato a Bologna ma condiviso per 15 anni con un altro marsalese, Giovanni Gulino – Carmelo Pipitone ha pubblicato 6 album in studio e realizzato preziose collaborazioni con artisti del calibro di Lucio Dalla, Franco Battiato, Enrico Ruggeri, raggiungendo tappe importanti come Sanremo (nei Big nel 2013) il Primo Maggio a Roma (2009 e 2013) e le prestigiose partecipazioni alla trasmissione “Che Tempo Che Fa”. Chitarrista dal talento indiscusso, vanta collaborazioni internazionali e partecipazioni in numerose trasmissioni televisive: tra le più recenti la presenza come guest guitarist all’interno di “Propaganda Live” su La7 nel 2018.

Con la superband O.R.K. calca da anni i palchi di tutto il mondo insieme a Lorenzo Esposito Fornasari, Colin Edwin dei Porcupine Tree e Pat Mastelotto dei King Crimson. Con i Dunk, gruppo nato dall’unione di Carmelo Pipitone, Luca Ferrari dei Verdena e i fratelli Ettore e Marco Giuradei, è stato a lungo in tour in tutta la penisola, realizzando anche un disco, l’omonimo album d’esordio della formazione.

Carmelo Pipitone, foto di Benedetta Belloni

Crediti del videoclip “Le mani di Rodolfo”
Regia e montaggio: Giuseppe Lanno; il protagonista del video è Carmelo Pipitone.

Crediti del brano “Le mani di Rodolfo”
Testo e musica: Carmelo Pipitone. Prodotto e mixato da Lorenzo Esposito Fornasari presso Lefmusic Studio. Hanno suonato Carmelo Pipitone voce, chitarre, basso; Jacopo Pierazzuoli batteria; Sam Antonaci flauto. Etichetta: Blackcandy Produzioni. Distribuzione: Believe. Produzione artistica: Lorenzo Esposito Fornasari. Booking: Blackcandy Produzioni/La Fabbrica Etichetta Indipendente.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.