L’antifascismo è al centro della prima edizione di EtnaBook

L’antifascismo sarà la tematica di questa prima edizione di Etnabook, Festival Internazionale del libro e della cultura di Catania che si svolgerà dal 19 al 21 settembre. Il filo conduttore che legherà la manifestazione sarà l’interesse nel voler approfondire l’antifascismo nella sua accezione contemporanea.
I tanti incontri con autori, editori, librai, studenti e appassionati saranno uno stimolo per dialogare, riflettere e anche divertirsi, ma soprattutto per impegnarsi tutti insieme per la tutela e la salvaguardia dei valori legati alla democrazia e alla libertà. Visitare Etnabook sarà come esplorare una mappa del tesoro, in cui ogni tappa sarà uno step che arricchirà il bagaglio culturale, incrementando il proprio pensiero critico.

A suggellare la prestigiosa iniziativa, la partnership con la CGIL Catania. Infatti, interverranno Giacomo Rota, segretario generale, e altri dirigenti a supporto della battaglia di recrudescenza xenofoba fascista e in difesa dei diritti di cittadinanza e di rispetto della dignità umana. Nella sede dello storico palazzo di via Crociferi, saranno allestiti incontri, mostre, dibattiti per ispirare, attraverso l’arte, la libertà di pensiero, alimentata ormai dalla paura di svelare la violenta ignoranza che si annida nei meandri più bui dell’animo umano.

I protagonisti che prenderanno parte della prima edizione di Etnabook saranno, tra gli altri: Emanuela Ersilia Abbadessa, Francesco Filippi, Laura Tangherlini, Giovanni Magrì, Fausto Pirrello.

Nel palinsesto dell’evento letterario, inoltre, anche il laboratorio di scrittura creativa di due fra gli autori più promettenti del panorama editoriale: Antonio Ciravolo e Maristella Bonomo. Il laboratorio avrà una durata di sei ore e si articolerà in due moduli “Il tempo e il gesto creativo” e “Da un’immagine”.

Etnabook è anche il concorso letterario “Cultura sotto il vulcano”. A presiedere la giuria della sezione Poesia, personaggi del mondo dell’editoria e della cultura locale: Agnese Maugeri(giornalista), Dario Miele (autore e giornalista) e Marco Tomaselli (editore).

Mentre, per la giuria tecnica del concorso, ci saranno personalità come Sal Costa (autore e produttore di testi musicali), Nunzio Famoso (docente dell’Università degli Studi di Catania),Salvatore Massimo Fazio (scrittore, filosofo e psicopedagogista), Mariateresa Papale (giornalista), Milena Privitera (autrice e giornalista), Debora Scalzo (scrittrice e sceneggiatrice cinematografica) e Samantha Viva (autrice e giornalista).

A suggellare il tutto, anche un finestra riservata al mondo del cinema. Infatti, un concorso dedicato interamente ai Booktrailer accompagnerà la kermesse per i tre giorni attraverso il giudizio insindacabile della giuria e del pubblico.

La serata di premiazione di tutti i concorsi del Festival si svolgerà il 19 settembre nel suggestivo cortile della CGIL Catania e sarà presentata dall’imprevedibile duo Margherita Ingoglia eSimone Rausi.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.