Italia-Malta, aperte le selezioni per l’inserimento lavorativo transfrontaliero di giovani under 30

Lavoro Gli interessati possono visionare il bando completo e fare domanda di partecipazione sul sito del Gal Terre di Aci, coordinatore del progetto che prevede per 60 giovani siciliani uno stage remunerato a Malta

Incrementare la mobilità dei lavoratori nell’area transfrontaliera italo-maltese attraverso la creazione di servizi congiunti di orientamento e accompagnamento al lavoro. E’ l’obiettivo del progetto MEN, lanciato in una cerimonia ufficiale lo scorso 16 luglio nell’Aula Consiliare del Palazzo Municipale di Acireale, di cui è coordinatore il Gal Terre di Aci.

Si tratta di un semestre di formazione e lavoro retribuito che consentirà uno scambio di esperienze lavorative per 60 giovani siciliani che potranno sostenere uno stage remunerato a Malta e 40 maltesi che, a loro volta, faranno altrettanto in Sicilia, grazie a un finanziamento dell’Unione europea di circa 2 milioni e settecentomila euro. I settori interessati dal progetto riguardano salvaguardia ambientale, turismo sostenibile, blue economy, qualità della vita e della salute dei cittadini.
Gli interessati possono visionare il bando completo e fare domanda di partecipazione alle selezioni cliccando QUI  (all’articolo 8 tutte le indicazioni). I selezionati potranno contare su voucher mensili di 2000 euro lordi, con il quale potranno sostenere le spese di vitto e alloggio, mentre tutte le spese di viaggio e trasferimento saranno a carico del progetto. MEN consentirà di integrare i mercati del lavoro dell’area transfrontaliera, migliorare l’accesso per le popolazioni delle due isole ai servizi innovativi e tecnologici di orientamento e accompagnamento all’inserimento lavorativo, creare connessioni tra imprese e i centri di istruzione superiori, al fine di incrementare l’occupazione e potenziare lo scambio di competenze e mobilità delle persone tra i due Paesi. 

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.