In viaggio su un treno storico

Eventi Per la VIII Giornata nazionale delle Ferrovie dimenticate un treno storico porterà fino all'antica stazione di Selinunte. Partenza domenica 8 marzo da Palermo

In occasione della VIII Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate, per favorire il recupero e la valorizzazione delle linee ferroviarie dismesse, Fondazione FS italiane celebra l’evento effettuando una tratta a bordo delle storiche automotrici Aln 668 serie 1600. La partenza è prevista alle ore 08:20 dalla stazione centrale di Palermo con fermate intermedie per servizio viaggiatori a Palermo Notarbartolo (8:38), Isola delle Femmine (9:14), Carini (9:32), Cinisi-Terrasini (9:51), Partinico (10:08), Trappeto (10:21), Castellammare del Golfo (10:41), Salemi-Gibellina (11:24) con arrivo a Castelvetrano alle ore 11:45. Da Castelvetrano i viaggiatori saranno trasferiti in pullman presso l’antica stazione di Selinunte, dove si potrà ammirare una mostra fotografica sull’antica ferrovia a scartamento ridotto che da Castelvetrano giungeva sino a Porto Empedocle dal versante sud e da Castelvetrano sino a San Carlo, facente parte della famosa linea Palermo-Corleone-Burgio, dal versante nord.

Treno storico

L’evento, che prevede anche una visita al Parco Archeologico di Selinunte, è organizzato in collaborazione con le Associazioni Treno D.O.C. e Ferrovie Kaos, il Comune di Castelvetrano-Selinunte, il Dipartimento Beni Culturali ed Identità Siciliana-Parco Archeologico di Selinunte e Cave di Cusa e l’Assessorato ai Beni Culturali della Regione Siciliana.

Prenotazioni all’email prenotazioni@fondazionefs.it

Informazioni su www.fondazionefs.it

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.