Dalla carta stampata al linguaggio audiovisivo: venerdì 27 marzo Attilio Bolzoni al Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo

Nella Sala Bianca del Centro Sperimentale di Cinematografia (Cantieri culturali alla Zisa), venerdì 27 marzo dalle ore 16 alle 18, il giornalista Attilio Bolzoni terrà una masterclass aperta al pubblico per gli allievi della Scuola di documentario, a partire dall’esperienza diSilencio, il documentario che il giornalista ha girato insieme a Massimo Cappello.

Inviato di Repubblica e autore, da più di trent’anni, di inchieste su mafia e Sicilia per la carta stampata, Bolzoni adotta il linguaggio audiovisivo e racconta con Silencio la strage silenziosa che in Messico ha portato alla sparizione, solo negli ultimi quindici anni, di ottanta giornalisti “scomodi”. Un documentario intenso che racconta l’oppressione esercitata dal potere e dai narcotrafficanti sui cittadini e sull’informazione. Una realtà messa a confronto con quella siciliana e con quella calabrese, dove i giornalisti vengono uccisi dalla mafia e dove i cronisti sono vittime di intimidazioni e minacce. Modera Maria Lombardo, giornalista e critico cinematografico.

L’incontro fa parte del ciclo di “lezioni pratiche”, Leggere il reale, ideato dal Centro Sperimentale di Cinematografia diretto da Ivan Scinardoe Roberto Andò, e realizzato in collaborazione con la Regione Siciliana, Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo – Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo/ Sicilia Film Commission.

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.