Caltanissetta, “Il piccolo principe” con la regia di Cinzia Maccagnano chiude la rassegna per bambini “Il Margheritino”

Il 6 gennaio, alle ore 17.30, si chiude al teatro regina Margherita di Caltanissetta la rassegna di teatro per bambini “Il Margheritino”. Un modo diverso per chiudere le festività natalizie e per accogliere la Befana.

L’ultimo spettacolo è una riduzione della regista Cinzia Maccagnano del noto romanzo “Il piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry. “Tutti i grandi sono stati bambini una volta. Ma pochi di essi se ne ricordano”: è la prima riflessione che occupa le nostre menti, riandare a quando eravamo bambini con le aspirazioni ed intuizioni grandiose, tipiche di quell’età.

Il tema delle relazioni, del creare legami, è il tema conduttore dello spettacolo: custodire, affezionarsi, addomesticare, essere curiosi degli altri e prendersene cura.
Raccontare al pubblico cosa ci rende uomini al di là della ragione e delle cose misurabili, per lasciarsi prendere dall’essenziale che è invisibile agli occhi, ma che ha la potenza dell’emozione e del sentimento. La messa in scena è curata dal Teatro stabile nisseno grazie agli attori Salvina Fama, Simona Scarciotta, Diletta Costanzo,Raimondo Coniglio, Teresa Calabrese, Ilaria Giammusso, Giulia Frangiamone.
Come per tutti gli spettacoli i bambini verranno accolti da trampolieri, mangiatori di fuoco e giocolieri. L’ingresso per i bambini è gratuito.

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.