All’Uscita

Eventi Statale 114 porta in scena, giovedì 3 giugno al Teatro Garibaldi di Enna, le amare riflessioni sulla coscienza e sul mistero della vita. Si replica a Catania il 4 giugno e a Misterbianco il 13 giugno

Lente di ingrandimento sull’universo femminile con il teatro contemporaneo e di ricerca proposto dal gruppo Statale 114, diretto da Silvio Parito, per il Festival I ART. Un’indagine che comincia a Enna, dove al Teatro Garibaldi debutteranno in sequenza tre spettacoli per la regia di Salvo Gennuso. Si tratta di “Una storia siciliana”, racconto di un’esistenza al femminile; “La stanza di Ognina”, storia di una giovane donna ripercorre il suo cammino di formazione e di incontro con la violenza; infine “All’Uscita”, di Luigi Pirandello, breve commedia del drammaturgo di Agrigento, nata come racconto e poi portata in scena, contiene una serie di amare riflessioni sulla coscienza e sul mistero della vita. A Catania gli spettacoli andranno in replica il 4 giugno (“All’Uscita” di Pirandello) e il 5 “La Stanza di Ognina”. A seguire tappa a Misterbianco, nell’Auditorium Nelson Mandela (13/19/26 giungo), struttura oggetto di un intervento di street art da parte di Lucio Bolognesi, uno degli artisti protagonisti di “Artist in Residence”, il progetto di residenza d’artista di I ART che lungo il mese di maggio ha visto la presenza in Sicilia di 30 artisti italiani e stranieri per rivitalizzare, attraverso le arti contemporanee, la cultura e le tradizioni locali di 30 comuni. Fra cui Misterbianco.
I tre spettacoli di Statale 114, per la regia di Salvo Gennuso, sono inseriti nel cartellone del Festival I Art, il grande contenitore di eventi multidisciplinari incluso nell’omonimo progetto comunitario, ideato e diretto da I World e con il Comune di Catania ente capofila. A seguire calendario, locandina e sinossi degli spettacoli.

Salvo Gennuso

All’Uscita. Il testo di Pirandello viene proposto con una scrittura attualizzata alla realtà del nostro tempo. Uno straordinario atto unico definito “mistero profano”, una meditazione e riflessione sulla morte, qui affidata alle apparenze fantasmatiche di morti che si ritrovano, con la stessa vana apparenza che ebbero in vita, tra le tombe di un cimitero.

Drammaturgia e regia Salvo Gennuso
con Elaine Bonsangue, Carmen Panarello, Laura Basile
Musiche ed ambienti sonori Giancarlo Trimarchi
Luci Aldo Ciullla

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.