Ursino Buskers solidale a favore delle donne afgane e delle donne vittime di violenza

Eventi Il festival di arti di strada di Catania per il Covid si reinventa in una versione ridotta e solidale, per garantire la sicurezza e il distanziamento ma anche per continuare a regalare arti, sorrisi, colori e magia a tutti, con quattro spettacoli gratuiti a sostegno della Fondazione Pangea a favore delle donne afgane e di Thamaia Onlus e il suo centro antiviolenza di Catania per la tutela e la difesa delle donne vittime di violenza

Ursino Buskers è un festival sociale che nasce tra le strade, le piazze, dentro le case del quartiere del Castello Ursino e si nutre di partecipazione popolare e condivisione spontanea. L’arte di strada per sua natura è incontro, scambio, contatto diretto tra artisti e spettatori, cerchio e prossimità fisica «Senza tutto questo il nostro festival non può di certo esistere» dichiarano gli attivisti di Gammazita, l’associazione culturale che organizza la grande e partecipata manifestazione popolare sin dal 2014 e continuano: «Vista l’attuale situazione, nel rispetto di tutti e tutte, seppur nelle molte contraddizioni con cui viene gestita questa emergenza, il “festival dei catanesi”, quello che conoscete bene in più di 50.000, non si potrà svolgere nel nostro quartiere. Però non ci va di rinunciare, anche quest’anno, a tutta la gioia che solo questo grande evento sa regalare a grandi e piccini ed ecco perché proponiamo ai catanesi una formula diversa, che siamo sicuri, saprà conquistare i cuori di tutti».

Il Festival Internazionale di arti di strada di Catania per questo 2021 è pronto a reinventarsi in una versione ridotta e solidale, per garantire la sicurezza e il distanziamento ma anche per continuare a regalare arti, sorrisi, colori e magia a tutti, adulti e piccini, con quattro spettacoli gratuiti a sostegno di due emergenze umanitarie più che attuali e fondamentali: la salvezza delle donne e dei bambini in Afghanistan attraverso l’operato della Fondazione Pangea Onlus la tutela e difesa delle donne vittime di violenza tramite Thamaia Onlus e il suo Centro Antiviolenza di Catania.

Giorgioliere Fallacia

«Gli spettacoli li offriamo noi di Gammazita ma gli spettatori sono tenuti ad effettuare una donazione libera nelle due campagne di raccolta fondi di Pangea e Thamaia e a dimostrare di averlo fatto al botteghino d’ingresso». Spiegano gli organizzatori. «È innegabile che le donne siano le più colpite dagli accadimenti degli ultimi anni: dalla pandemia globale e la conseguente crisi economica e sociale, alla recente ascesa al potere dei talebani in Afghanistan, sono troppe – i numeri sono veramente terrificanti! – le donne che muoiono da sole e spaventate, senza alcuna protezione, vittime di una violenza cieca, oppressiva e discriminatoria. Ci sono realtà come Pangea e Thamaia che da più di vent’anni si impegnano nel garantire protezione, tutela e soprattutto un futuro alle donne in stato di difficoltà e ai loro figli, lo fanno in condizioni troppo spesso proibitive, senza fondi, senza sapere se domani potranno continuare il loro, indispensabile, lavoro. È nostro dovere sostenerle, è dovere dello Stato fornire loro gli strumenti per continuare a svolgere una funzione sociale insostituibile, è una vera e propria urgenza e noi, tutti e tutte, non possiamo voltarci dall’altra parte» dichiarano gli attivisti di Gammazita.

Red One Duo-Di Pezza

Non ci saranno solo i quattro spettacoli solidali in questa edizione di Ursino Buskers, infatti da mercoledì 8 a domenica 12 settembre tornano anche i partecipati laboratori di movimento e creazione per bambine e bambini firmati Ursino Kids.  La novità del 2021 è quella della LapaBuskes: una moto ape strampalata che attraverserà le strade dei nostri quartieri popolari, sorprendendo passanti e abitanti con improvvisazioni lampo d’artista e distribuendo sorrisi e magia a chiunque incontri. Ed è pronta a schierarsi anche l’arte in difesa delle donne, che scende in piazza con il collettivo di artiste Maletinte che durante il prossimo weekend lavorerà dal vivo, mano nella mano, in Piazza dei Libri ad una sorprendente installazione artistica a tema.

Circo Ramingo Hot Shots

Per partecipare a tutti gli spettacoli sono obbligatori: la prenotazione di biglietto gratuito (https://bit.ly/3thoOqr), il possesso di green pass per adulti e bambini sopra i 12 anni e l’attestazione di pass solidale (la dimostrazione di versamento della quota libera a sostegno di una delle due cause sociali legate al festival).

Per sostenere Pangea la donazione si può effettuare qui https://pangeaonlus.org/contributo/emergenza-afghanistan. Per sostenere Thamaia la donazione va effettuata qui https://www.thamaia.org/ventiannithamaia.

Per saperne di più sull’edizione 2021 del Festival Ursino Buskers, l’evento dedicato: https://fb.me/e/1vtJr8WuL

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.