Sicilia periferia del mondo o centro del Mediterraneo? A Taormina si parla di turismo

“La Sicilia periferia del mondo o centro del Mediterraneo? Il ruolo determinante del turismo”. Questo il titolo del convegno regionale organizzato da ACT, l’Associazione Commercianti di Taormina in programma venerdì 15 marzo, alle ore 10, al Palazzo Duchi di Santo Stefano in via De Spuches, alla presenza, tra gli altri, dell’assessore al Turismo della Regione Siciliana, Sandro Pappalardo e del sindaco di Taormina, Mario Bolognari.

Dopo i saluti degli organizzatori, Antonino Scandurra e Pietro D’Agostino, presidente e vicepresidente di ACT, seguirà la tavola rotonda, moderata dal vice caporedattore redazione Rai Catania Guglielmo Troina, con gli interventi di Ivo Blandina presidente della Camera di Commercio di Messina e vicepresidente vicario di Unioncamere Sicilia, Antonella Bertossi, Partner Relationships & Marketing Manager Global Blue, Nerina Di Nunzio esperta in marketing e turismo enogastronomico, Italo Mennella, presidente Federalberghi Taormina, Mario Bevacqua Presidente di Uftaa – Federazione mondiale degli Agenti di Viaggio.

Un momento di dibattito e confronto attorno al quesito centrale se l’isola abbia o meno gli strumenti per diventare la capitale del turismo nel Mediterraneo, aldilà delle naturali e legittime ambizioni, o sia destinata a rimanere ai margini del palcoscenico, incapace di intercettare l’economia che si muove attorno ai flussi turistici internazionali.

Il caso Taormina, già esaminato da Act lo scorso anno, resta sempre sul tappeto, emblema dello stato di salute dell’intera Sicilia, incapace di innalzare gli standard qualitativi del “prodotto turistico”, nonostante possa godere di un enorme bagaglio artistico-culturale come poche altre località e di una riconoscibilità nel mondo come terra di arte, cultura, mare, eccellenze enogastronomiche. Che cosa serve? Quali bisogni il tessuto economico-imprenditoriale non ha saputo trasmettere alla macchina istituzionale? E la politica, quale visione strategica non ha saputo intercettare e proporre? Sono solo alcuni degli interrogativi che l’associazione Act si pone e su cui attraverso il convegno prova a sollecitarne risposte e input propositivi.

Piazza IX aprile, salotto buono di Taormina

Piazza IX aprile, salotto buono di Taormina

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.