Regione siciliana, pubblicato elenco regionale dei mediatori culturali

Siciliani a colori L’elenco consultabile sul sito istituzionale della Regione Siciliana, è uno dei primi sull’intero territorio nazionale ed è predisposto in attuazione della legge regionale sull’accoglienza e l’inclusione

L’assessorato regionale della Famiglia, delle politiche sociali e del lavoro ha pubblicato l’elenco regionale dei mediatori culturali. Si tratta di uno dei primi sull’intero territorio nazionale.

L’elenco, predisposto in attuazione della legge regionale sull’accoglienza e l’inclusione, è suddiviso in due sezioni: mediatori e facilitatori linguistici.
Il “mediatore culturale” si occupa di favorire i contatti dei cittadini stranieri immigrati con le istituzioni e le imprese, ne agevola l’accesso ai servizi pubblici e privati e li assiste nel collegamento con il mondo del lavoro; “il facilitatore linguistico-culturale” è, invece, l’operatore sociale che ha un’esperienza lavorativa di almeno 6 mesi nell’ambito della facilitazione linguistico-culturale e si occupa di agevolare l’informazione e la comunicazione tra cittadini stranieri immigrati e istituzioni o enti pubblici e privati del territorio dove risiede.

«L’elenco – commenta l’assessore regionale Nuccia Albano – rappresenta un’assoluta novità a livello regionale e una risorsa per le istituzioni, i servizi scolastici, sanitari, sociali e il privato sociale che intendano avvalersi della professionalità del mediatore culturale per facilitare le relazioni con persone straniere immigrate. La mediazione linguistico-culturale per le persone straniere che arrivano in Italia è molto importante e la rilevanza del ruolo è diventata ancora più chiara con la crisi ucraina».

A gestire l’elenco regionale e il suo aggiornamento semestrale è l’ufficio speciale Immigrazione dell’assessorato. È consultabile sul sito istituzionale della Regione Siciliana.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.