Premio “Lia Pipitone” ad Angelo Sicilia, la consegna a Palermo il 23 settembre

Il regista e marionettista palermitano Angelo Sicilia riceverà il Premio “Lia Pipitone” 2017 istituito dal Comune di Palermo, da Millecolorionlus, dall’Associazione Libera e dal Comitato ParteciPalermo. Il premio gli è stato conferito, grazie ai suoi “pupi antimafia”, per la sezione “impegno civile”. Il premio sarà consegnato sabato 23 settembre alle 18 a Palermo, al Centro Lia Pipitone (in via Ammiraglio Persano 46), nel corso di una giornata speciale, dedicata al ricordo della giovane donna, di cui ricorre il 34° anniversario dell’omicidio. Il regista Angelo Sicilia per l’occasione presenterà l’opera teatrale inedita “La stanza di Lia”, ultimo capitolo dei sui “pupi antimafia”, dedicata proprio alla giovane uccisa all’Arenella nel 1983.

Angelo Sicilia e i pupi antimafia

Angelo Sicilia e i pupi antimafia

«Lia Pipitone venne uccisa il 23 settembre 1983 durante una finta rapina messa in scena proprio per eliminare una “ragazza” troppo moderna”- sottolinea Angelo Sicilia – e il nostro spettacolo vuole essere un omaggio ad una ragazza coraggiosa che rifiutò le imposizioni del padre mafioso, colpevole solo di voler vivere una vita come le sue coetanee. L’omicidio venne ordinato dallo stesso padre, capo clan della zona, per togliersi dall’impaccio di convivere con una figlia ribelle a Cosa nostra. Nel corso dei terribili anni ’80 a Palermo accadeva anche questo!»
La manifestazione prevede anche l’inaugurazione della Rete Antiviolenza “Lia Pipitone” ed un incontro sul tema “Coraggio e Libertà” alla presenza dell’On. Davide Mattiello della Commissione Nazionale Antimafia. I pupi antimafia rappresentano una novità assoluta nel panorama del teatro di figura italiano per la scelta di inserire il repertorio di impegno civile e sociale, narrando le storie delle vittime della mafia in Sicilia.

Per questa ragione, gli spettacoli di Angelo Sicilia che danno voce a Giovanni Falcone, a Paolo Borsellino, a Peppino Impastato, a Padre Pino Puglisi e tanti altri, sono stati rappresentati nei Festival italiani ed internazionali più prestigiosi (Festival Incanti, MittelFest, Festival Internazionale dell’Unesco etc), ricevendo innumerevoli premi e riconoscimenti.

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.