Conferenza internazionale “Musei e Patrimonio dell’Umanità”

Eventi A Catania dal 16 al 18 ottobre l'incontro di preparazione a "Icom Milano 2016"

Dedicata al ruolo dei musei nella gestione dei siti Unesco, la conferenza coinvolge i responsabili dei siti della Sicilia, dell’Italia e dei Paesi del Mediterraneo, dei rappresentanti Icom, Unesco e di esperti in pianificazione del “patrimonio territoriale”. Aprirsi al paesaggio culturale che li circonda e alle comunità presenti nel territorio significa, per i musei, dialogare con la società contemporanea in evoluzione definendo nuovi modelli e nuove forme di interpretazione del patrimonio. Le linee strategiche della Conferenza saranno tradotte in una Carta che, in preparazione della Conferenza generale “Icom Milano 2016”, indicherà gli obiettivi che i musei possono assumere nei confronti della tutela e della valorizzazione dei Siti.
L’incontro di Catania, che si svolgerà dal 16 al 18 ottobre tra Palazzo degli Elefanti, Monastero dei Benedettini e la sede del Parco dell’Etna a Nicolosi, è dedicato a “Musei e Patrimonio dell’Umanità”.

Palermo, San Cataldo

Palermo, San Cataldo

Dopo il seminario di Nuoro e la Conferenza internazionale di Siena, Icom Italia ha sentito la necessità di andare oltre nella propria riflessione strategica, aprendo un confronto sul ruolo che i musei hanno assunto e potrebbero assumere nel contesto di situazioni e progetti di carattere ambientale e paesaggistico. Di particolare importanza sono parsi i siti del Patrimonio dell’Umanità, come modello di individuazione e di gestione di beni culturali e ambientali di tale rilevanza da condurre l’Unesco a iscriverli in una lista mondiale in base al loro “evidente valore universale”. Per questo Icom Italia ha accolto con grande interesse la proposta delle autorità siciliane di dedicare una riflessione al ruolo che i musei hanno – o potrebbero avere – nella gestione dei siti non solo della Sicilia, ma dell’Italia e dei Paesi dell’Europa e del Mediterraneo innanzitutto, dedicando loro una Conferenza internazionale. L’esame dei modelli di tutela e valorizzazione di questi siti consente infatti di stabilire principi e criteri di gestione dei paesaggi culturali estensibili anche ad altri contesti e di stabilire non solo che ruolo possono assumere i musei, ma anche quali tipologie di museo sono in grado di svolgerlo nel modo migliore. Per rispondere a questi interrogativi è parso opportuno collocare l’esame dei siti dell’Isola nel più vasto contesto dell’Europa e del Mediterraneo, attivando un confronto fra le sue diverse realtà che, nel loro insieme, costituiscono un osservatorio particolarmente significativo.

Scicli, San Bartolomeo - ph Sicilymag

Scicli, San Bartolomeo – ph Sicilymag

Suddivisa in tre sessioni – rispettivamente dedicate ai siti della Sicilia, dell’Italia e dell’insieme dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo – la Conferenza di Catania si propone di offrire un contributo di conoscenze e di riflessioni sul tema dei Musei e dei siti del Patrimonio dell’Umanità da tradurre in una Carta destinata a contribuire alla preparazione della 24a Conferenza generale “Icom Milano 2016” e a offrire indicazioni sul ruolo che i musei possono svolgere nella gestione dei siti Unesco, qualunque sia la loro natura. Alla Conferenza sono stati invitati i responsabili dei siti maggiormente significativi della Sicilia, dell’Italia e dei Paesi del Mediterraneo e dei Comitati nazionali e regionali dell’Icom, dell’Europa e del Mediterraneo; rappresentanti Unesco ed esperti in pianificazione e valorizzazione del “patrimonio territoriale”. Al termine dei lavori si svolgerà un’escursione nel Parco dell’Etna riservata ai partecipanti della Conferenza. Le relazioni e gli interventi della conferenza saranno pubblicati in un volume di Atti in versione italiana, inglese e francese.

La Conferenza di Catania, promossa da Icom Italia, è organizzata in collaborazione con la Regione Sicilia, la Città di Catania, l’Università degli Studi Catania, la Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, l’Agei, il Cnr – Ibam, il Parco dell’Etna, la Fondazione Patrimonio Unesco Sicilia e il CuneS, gode del patrocinio dell’International Council of Museums e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Guarda il programma della Conferenza internazionale “Musei e Patrimonio dell’Umanità”

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.