Al Liceo musicale Turrisi Colonna crescono giovani talenti

Musica Il Museo Diocesano di Catania ospita i concerti che concludono i progetti dedicati ai nuovi linguaggi della musica realizzati dallo storico liceo musicale grazie al finanziamento dell’USR Sicilia. Martedì 7 giugno si esibiranno gli studenti di “Improvvisazione, jazz e musica permeabile”, mercoledì 8 quelli che hanno preso parte a “Alla scoperta dei segreti della musica Rock e Pop”

Giovani musicisti in erba crescono, e nuovi talenti si affacciano sulla scena musicale. Martedì 7 alle ore 20.30 e mercoledì 8 alle ore 20 il chiostro del Museo Diocesano di Catania ospita gli studenti del Liceo Musicale Giuseppina Turrisi Colonna di Catania impegnati nei concerti conclusivi dei progetti dedicati ai nuovi linguaggi musicali (Jazz e Rock-Pop) realizzati dalla scuola, grazie al finanziamento dell’Ufficio Scolastico Regionale della Sicilia e del supporto organizzativo della Camerata Polifonica Siciliana, che per due mesi hanno coinvolto e appassionato sia studenti che docenti.
Due i progetti che il Liceo Musicale catanese ha sviluppato – “Improvvisazione, jazz e musica permeabile” e “Alla scoperta dei segreti della musica Rock e Pop” – coinvolgendo personalità di spicco di ciascun settore. I musicisti Carlo Cattano, Alberto Fidone e il musicologo Stefano Zenni per il jazz, affiancati dai docenti Ferdinando D’Urso e Giuseppe Tringali; e i musicisti Carmelo Siracusa (bassista degli “Sugarfree”), Raffaele Viscuso (cantautore e compositore) e Ciro Caravano (de “I Neri per caso”) per il rock-pop, affiancati dai docenti Daniele Midolo, Alessandra Marino, Giuseppe Enrico Giunta e Stefania Pistone. Nel corso delle lezioni – teoriche e pratiche – i circa 60 studenti coinvolti nei progetti, affascinati da questi mondi musicali, hanno potuto scoprirne i segreti. Almeno alcuni.

Alcuni studenti con Ciro Caravano dei Neri per caso

Il progetto dedicato alla musica jazz ha tentato la virtuosa connessione fra pratica musicale e approccio storico-analitico, i frutti di questo circolo virtuoso fra musicologia ed esecuzione saranno proposti martedì 7 sul palco del Museo Diocesano dagli studenti – Sofia Di Bella voce; Alessandra Oliva e Pietro Famà ai flauti; Giuseppe Maricchiolo al clarinetto; Ginevra Cannone, Luciano Cappello, Simone Maugeri, Rebecca Muni e Francesca Saccone sax contralti; Andrea Giuffrida al sax tenore; Irene Conforto e Michele Nastasi ai violoncelli; Andrea Bellia e Davide Grasso alle chitarre; Emanuele Chessari, Tethy Di Martino, Giuseppe Liotta e Cristian Savoca al pianoforte; Giuseppe Marino al basso; Antonino Chisari, Giancarlo Passanisi, Sofia Privitera e Valerio Sanfilippo alla percussioni – diretti dai maestri Cattano e Fidone. Nel corso della serata non mancheranno anche piccole perle solistiche, che vedranno i professori del Liceo musicale accanto ai propri allievi.

La Symphonic band Turrisi Colonna con il prof Michele Netti

Gli studenti che hanno frequentato il progetto Rock-Pop – articolato in quattro moduli – vivranno il loro momento di gloria mercoledì 8 giugno. Sul palco si alterneranno i 34 studenti che hanno preso parte al progetto: Ginevra Agnello, Samuele Barbagallo, Francesco Battiato, Gabriele Berro, Aurora Bonanno, Emilia Cannizzo, Ginevra Cannone, Sophia Condorelli, Vittoria Cristina, Antonino De Pasquale, Sofia Di Bella, Giada Di Prima, Gloria La Spina, Riccardo Lacagnina, Francesco Licandro, Rachele Liotta, Aurelio Litrico, Giada Musumeci, Saira Pappalardo, Anna Pellegrino, Giulia Rizza, Greta Romeo, Giovanni Salanitro, Giada Sanfilippo, Giuseppe Sanfilippo, Luna Sanfilippo, Ambra Santamaria, Zharick Santizo, Nicole Santonito, Diego Schiavone, Giuliana Severino, Chiara Sgroi, Anisia Sorge, Andrea Vitaliano. Nel corso della serata la band rock-pop che ha frequentato il modulo “Suoniamo insieme” e il coro a cappella del modulo “Cantiamo insieme” presenteranno in anteprima la canzone “Piccoli momenti di Nirvana” composta dagli studenti che hanno frequentato il modulo “Costruiamo una canzone”. La serata si concluderà con l’esibizione della Symphonic band Turrisi Colonna, formazione stabile del Liceo musicale catanese, che comprende 54 elementi compresi tra i 14 e i 19 anni.
Nel corso della serata conclusiva, infine, il Preside Emanuele Rapisarda affiancato da alcuni docenti del Liceo e dell’Università di Catania, premieranno i vincitori del primo concorso letterario e di composizione musicale intitolati alla poetessa Giuseppina Turrisi Colonna, indetto in occasione del 160º anniversario della fondazione dello storico liceo: per la categoria Poesia Raffele Iervolino per “Immensamente”; categoria Narrativa Maria Strazzulla per “Giuseppina: la poetessa della libertà”; categoria Composizioni per strumento solista Andrea Passanisi per “Tre rintocchi nella casa del basilisco” e Simone Zappalà per “Due studi per pianoforte”; categoria Composizioni per piccolo gruppo Claudio Lo Bartolo per “Paesaggi circensi”; categoria Composizioni orchestrali Mattia Cavallaro per “Innovative waltz”.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.