A Palermo si fa il punto sui Festival siciliani

Mercoledì 7 ottobre a Palermo l’incontro “Quando le imprese culturali producono valore – Proposte operative per il futuro dei Festival della scena contemporanea in Sicilia” organizzato nell’ambito del Festival Teatro Bastardo da Arcipelago, l’Osservatorio per i festival della scena contemporanea in Sicilia

Nell’ambito del Festival Teatro Bastardo, Arcipelago, l’Osservatorio per i festival della scena contemporanea in Sicilia, organizza un incontro pubblico con l’Assessore Regionale al Turismo, Sport e Spettacolo Manlio Messina, un’importante occasione di confronto critico per concordare linee guida strategiche e indicazioni operative per il settore festivaliero in Sicilia.

L’incontro si terrà mercoledì 7 Ottobre, alle ore 16.00, presso il Museo Internazionale delle Marionette A. Pasqualino di Palermo, e ha come titolo “Quando le imprese culturali producono valore – Proposte operative per il futuro dei Festival della scena contemporanea in Sicilia”.
Tra gli obiettivi della manifestazione, l’idea di conoscere e influenzare le policy e i processi decisionali del settore teatrale e istituire un tavolo tecnico permanente per un confronto diretto con le istituzioni per individuare misure di finanziamento dei Festival, con regole certe e concordate, che consentano un supporto finanziario progressivo, con particolare attenzione alle “startup”. Tra le richieste della Comunità Siciliana dei Festival, la riattivazione del sostegno ai Festival e alle Rassegne di Teatro e Danza, attraverso il rifinanziamento dell’Art. 7, lett. C (Rassegne e Festival) della L.R. 25/2007.

Allo studio anche la possibile attivazione di protocolli d’intesa tra Regione e Comuni al fine di favorire e consolidare sinergie virtuose a sostegno delle manifestazioni festivaliere, come concessioni di spazi, teatri, aree archeologiche, di una piattaforma digitale che possa mettere a sistema l’universo dei festival.
Nell’Agenda proposta da Arcipelago, anche la sottoscrizione del Patto Stato-Regioni, dedicato alle Residenze Artistiche, che farebbe confluire verso la nostra Regione nuove risorse finanziarie, finora mai utilizzate e la creazione di una piattaforma digitale che possa mettere a sistema l’universo dei festival.
Gli interventi saranno a cura di Rosario Perricone, Direttore Museo delle Marionette A. Pasqualino, Giovanni Lo Monaco (Festival Teatro Bastardo), Andrea Burrafato (Scenica Festival), Giuseppe Provinzano (Mercurio Festival), Luca Mazzone (Presente Futuro Festival), Salvatore Tringali (Codex Festival).

Il coordinamento della manifestazione sarà invece a cura di Simona Miraglia, Filippa Ilardo, Simona Scattina, responsabili dell’Osservatorio Arcipelago, un network informale che ha già all’attivo numerose attività come la creazione di un manifesto sottoscritto da tutte le realtà festivaliere dell’isola, un dossier che fotografa il sistema attraverso una mappatura in continuo aggiornamento, l’istituzione di un Tavolo Tecnico, formato da Nicasio Anzelmo, Mario Barnaba, Andrea Burrafato, Giovanni Lo Monaco, Luca Mazzone, Stefania Minciullo, Laura Odierna, Giuseppe Provinzano, Gigi Spedale, Salvatore Tringali, per la delineazione di linee guida strategiche e indicazioni operative, attraverso un confronto di tutti gli operatori e gli attori culturali agenti sul territorio dell’Isola.
Obiettivo di Arcipelago è, infatti, quello generare nuove geografie di pensiero, mirando allo sviluppo e al rafforzamento del ruolo dei settori culturali e creativi nella società, in particolare dei Festival, nell’economia e nelle Istituzioni e al riconoscimento del loro contributo alla creazione di valore sociale ed economico.

Tutti i materiali prodotti sono consultabili sul sito www.arcipelagofestival.com.

Data

07 Ott 2020

Ora

16:00 - 19:00

Costo

Ingresso libero

Luogo

Museo Internazionale delle Marionette A. Pasqualino
piazza Antonio Pasqualino 5, Palermo
Categoria

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.

Commenti

Post: 0