A Naso Stefano Cutrupi è “Il Signor Dopodomani”

Domenica 22 marzo “Il Signor Dopodomani – L’indicibile sproloquio di un condannato a vivere” è il quinto spettacolo della rassegna “Il Teatro Siamo Noi – #diversamentegiovani”

Una musicassetta e un uomo in frac interrogano la nostra vita. «Una cassetta: questo è rimasto di te: un nido di parole intrecciate false che ancora oggi spinano la memoria, sanguinandola».
Va in scena domenica 22 marzo alle ore 18:30 al teatro Vittorio Alfieri di Naso (Messina) “Il Signor Dopodomani – L’indicibile sproloquio di un condannato a vivere”, quinto spettacolo della rassegna teatrale “Il Teatro Siamo Noi – #diversamentegiovani” coordinata da Oriana Civile.

Monologo di Domenico Loddo, “Il Signor Dopodomani” vede sul palco Stefano Cutrupi, cofondatore del Teatro dei 3 Mestieri di Messina, mentre la voce è di Ada Cristiana Nicolò, la regia è firmata da Roberto Bonaventura con aiuto regia Marcantonio Pinizzotto, gli elementi scenici sono di Carlo Omodei e i costumi di Aurora Melito.

Vestito con un vecchio frac, il Signor Dopodomani parla da un lontano luogo della sua memoria. Registra un messaggio per il suo grande amore, durato un’eternità di soli tre anni e mai più dimenticato.
Ada si è portata via la sua felicità e lui ha trascorso i giorni a seguire senza più riuscire a viverseli per come avrebbero meritato. Prima che scomparisse per sempre, di lei gli è rimasta soltanto un’audiocassetta, con dentro canzoni, voci e rumori dei loro anni insieme, ultima testimonianza di ciò che era stato il loro meraviglioso amore.
Cosa si ostina a cercare, il nostro uomo in frac? Qualcosa che lo salvi finalmente da tutto quel suo immenso dolore.

 

Data

22 Mar 2020

Ora

18:30 - 20:00

Costo

Da 20 a 15 euro

Luogo

Teatro Vittorio Alfieri Naso
Piazza Giuseppe Garibaldi 11, Naso
Categoria

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.

Commenti

Post: 0