A Catania si festeggiano i 10 anni di “Turi Marionetta”

A dieci anni dal debutto e decine di repliche in Italia ed Europa dal 21 al 23 novembre torna in scena il fortunato e pluripremiato spettacolo di Savì Manna

Turi Marionetta compie dieci anni. Il fortunato e pluripremiato spettacolo dell’attore catanese Savì Manna, che ha collezionato più di 60 repliche sui palchi di mezza Italia, Canada e Francia, viene riproposto a dieci anni esatti dal suo debutto, giovedì 21 e venerdì 22 novembre (a cui si aggiunge la data del 23 novembre), al Centro teatrale Fabbricateatro di Catania (via Caronda 82).

Turi Marionetta è un monologo che racconta storie di marionette, pupi, pupari e cantastorie.
In un atto unico viene rivisitata la storia sociale delle marionette, esaltando anche la grande tradizione siciliana dell’Opera dei pupi. Pur basato su un’attenta ricerca storica, lo spettacolo non è un’opera didattica, quanto una pièce divertente e ironica, nella quale fanno alcune apparizioni le stesse marionette. L’utilizzo in parte della tecnica del cunto, del dialetto catanese alternato a un italiano forbito, determinano vivaci cambi di registro che arricchiscono la narrazione di musicalità ed espressività. Protagonista è il Nonno del professore Salvatore Barone, detto Turi Marionetta in quanto illuminato docente universitario famoso in tutto il mondo per i suoi seminari sulle marionette. Ma nella vana attesa del nipote che non arriverà mai, il Nonno decide di tenere egli stesso il seminario  sulla storia delle marionette. Si cimenta così in un racconto divertente e commovente, che attraverso la storia delle maschere della preistoria sino ai giorni nostri si arricchisce di aneddoti personali sulla propria giovinezza a Catania e sulla Seconda Guerra Mondiale. 

«A distanza di 10 anni Turi Marionetta è ancora uno spettacolo richiesto – dice Savì Manna che ne è anche autore e regista – tanto che il prossimo marzo sarà rappresentato anche a Torino. Quando il 21 novembre del 2009 debuttai, non avrei mai potuto immaginare che questo spettacolo, alla fine semplice nel suo essere minimal, potesse essere così longevo e portatore di così tante soddisfazioni. Ricordare questo anniversario con delle rappresentazioni nella mia città è senza ombra di dubbio il miglior modo per festeggiare e ricordare questa ricorrenza: buon compleanno Turi Marionetta»

Savì Manna, catanese classe1971, è autore, attore e regista teatrale. Dopo aver fatto parte della compagnia di artisti di strada I Baternù, ha lavorato nella compagnia di Carmelo Vassallo mettendo in scena gli spettacoli Donna Nedda e Lupo. Esordisce come autore, regista ed interprete negli spettacoli Turi Marionetta 2009, Importante, molto importante (la trilogia) 2012, Patrizzia, la vera storia di una sensation seeker 2015. Opere apprezzate sia in Italia che all’estero, con cui vince diversi premi di drammaturgia, tra cui il Festival Potenza Teatro 2010, e il Premio Vernacolo Bordighera 2014. Nel 2016 ha fatto parte della compagnia del Teatro Brancati di Tuccio Musumeci. Nel 2018 in occasione del Giorno della Memoria con un cast di 30 elementi ha debuttato come autore, regista e interprete del melodramma sulla shoah Ogni storia ha la sua musica, testo finalista al concorso europeo di drammaturgia Premio Tragos nel 2014.Suona il violino da più di vent’anni, rigorosamente da autodidatta.

Turi Marionetta
scritto diretto e interpretato da Savì Manna
scenografie e disegno luci Salvo Pappalardo
marionette Cartura
musica “Rapsodia di una marionetta” di Savì Manna
produzione Leggende Metropolitane
dedicato ad Alix
Vincitore del Premio Vernacolo al concorso La riviera dei Monologhi, Bordighera (IM) 2015
Vincitore del Premio Speciale Giuria Tecnica, XXXVI Premio città di Leonforte (EN) 2017

Data

Dal 21 Nov 2019 al - 23 Nov 2019

Ora

21:00 - 22:30

Costo

euro10, ridotto euro 8

Luogo

Centro teatrale Fabbricateatro
via Caronda 82, Catania
Categoria

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.

Commenti

Post: 0