Ad Agrigento il premio Fam Giovani

Arte Si inaugura il 4 ottobre il premio che per questa prima edizione è dedicato agli emergenti siciliani under 35

S’inaugura domani, sabato 4 ottobre alle 18 alle Fabbriche Chiaramontane di Agrigento, il Premio FAM Giovani per le Arti Visive [4 ottobre – 16 novembre 2014] che, per questa sua prima edizione, è dedicato agli emergenti siciliani under 35. Saranno presenti gli artisti e la commissione di esperti che, nei mesi scorsi, ha selezionato i giovani per il concorso voluto dagli Amici della Pittura Siciliana dell’Ottocento, l’associazione fra collezionisti che dal 2001 gestisce l’attività delle Fabbriche Chiaramontane.

La commissione selezionatrice del Premio FAM Giovani per le Arti Visive è composta da storici e critici, curatori, artisti, galleristi e direttori di museo. Sono Alessandro Bazan, Giusi Diana, Giuseppe Frazzetto, Corrado Gugliotta, Alfonso Leto, Valeria Li Vigni, Ezio Pagano, Francesco Pantaleone, Antonio Sarnari, Sergio Troisi. Con la commissione era il direttivo dell’associazione composto dal presidente Antonino Pusateri e dai soci Paolo Minacori e Luigi Troja.

La premiazione finale sarà il 15 novembre. A scegliere i 3 vincitori sarà la giuria composta daMichele Bonuomo (direttore del mensile Arte Mondadori), Giovanni Giuliani (collezionista d’arte contemporanea e presidente dell’omonima fondazione romana) e Marco Meneguzzo (docente dell’Accademia di Belle Arti di Brera). I premi: al terzo classificato la residenza d’artista ad Agrigento, nelParco Archeologico della Valle dei Templi; per il secondo in una città d’arte italiana; per il primo invece l’opportunità di una residenza all’Estero. A questi tre vincitori ufficiali si affiancherà una quarta nomination, quella del pubblico: nel corso dei 40 giorni di esposizione delle opere, infatti, i visitatori delle FAM potranno indicare le loro preferenze fra gli artisti in mostra votando su una scheda vidimata dall’associazione. Il premio della giuria popolare sarà intitolato ad Andrea Di Marco, artista palermitano prematuramente scomparso al quale le FAM nel 2015 dedicheranno la prima mostra postuma.

L'allestimento del premio, foto Pitrone

L’allestimento del premio, foto Pitrone

Il Premio FAM Giovani per le Arti Visive, notizie

Il PFG vuol essere una lente d’ingrandimento puntata sulla nuova generazione di artisti siciliani con l’intento di scoprire, incoraggiare e valorizzarne i migliori esponenti con lo stesso slancio e la generosità che hanno distinto il lavoro di questi anni verso artisti storicizzati. Dal 2001, infatti, le FAM hanno ospitato decine di mostre con autorevoli curatele di critici e storici dell’arte che hanno mappato la produzione artistica in Sicilia del secolo scorso. Molteplici, come impongono i tempi, le discipline in concorso:pittura, scultura e i nuovi linguaggi contemporanei dell’arte come video e fotografia, installazioni, performance, street art. I trentatrè artisti avranno quaranta giorni di tempo per farsi conoscere dal pubblico nella prestigiosa vetrina delle Fabbriche Chiaramontane. Un catalogo (Ottocento Edizioni) curato dall’associazione, raccoglierà e documenterà tutta la produzione del PFG 2014. Il Premio FAM Giovani per le Arti Visive è organizzato dall’associazione Amici della Pittura Siciliana dell’Ottocento in collaborazione con il Parco della Valle dei Templi, il patrocinio del Comune di Agrigento. Le FAM sono visitabili dal martedì alla domenica (lunedì chiusi); orari 10-13 e 16-20; ingresso 1 euro. Aperti sabato 1 novembre (Festa di Ognissanti).

ARTISTI IN CONCORSO

Gabriele Abbruzzese, Giuseppe Adamo, Vanessa Alessi, Giovanni Blanco, Mario Cantarella, Elda Carbonaro, Valentina Cirami, Gianluca Concialdi, Gaetano Cunsolo, Francesco Costantino, Stefano Cumia, Gianni Di Rosa, Serena Fanara, Fare Ala, Daniele Franzella, Silvia Giambrone, Loredana Grasso, Carlo e Fabio Ingrassia, Giuseppe Lana, Alessandro Librio, Luca Lo Coco, Federico Lupo, Andrea Mangione, Marco Mangione, Andrea Mineo, Carmelo Nicotra, Nuovo Cinema Casalingo, Ettore Pinelli, Riccardo Puglisi, Linda Randazzo, Angelo Spina, Vito Stassi, Sasha Vinci.

LA COMMISSIONE SELEZIONATRICE

Alessandro Bazan, Artista, Docente di Anatomia Artistica all’Accademia di Belle Arti, Palermo

Giusi Diana, Curatore indipendente, Corrispondente dalla Sicilia per Il Giornale dell’Arte

Giuseppe Frazzetto, Critico d’arte, Docente di Storia dell’Arte Contemporanea e dei Nuovi Media

Corrado Gugliotta, Galleria Laveronica Arte Contemporanea, Modica

Alfonso Leto, Artista, Docente di Arte e Immagine

Valeria Li Vigni, Direttore Riso Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia, Palermo

Ezio Pagano, Direttore Museum Bagheria “Osservatorio dell’Arte Contemporanea in Sicilia”, Bagheria (Pa)

Francesco Pantaleone, Direttore Galleria FPAC Palermo, Docente di Economia e Mercato dell’arte

Antonio Sarnari, Curatore indipendente

Sergio Troisi, Storico e critico d’arte

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.