Premio Italive 2015, si può votare Ibla Buskers

Il festival “Ibla Buskers”, che proprio stasera alle 21,30 prenderà il via riscoprendo Cava Velardo a Ragusa Ibla, comincia con una buona notizia. E’ stato selezionato per concorrere al “Premio Italive 2015”, promosso dal Codacons in collaborazione con Coldiretti ed in partnership con Autostrade per l’Italia. La ventunesima edizione di “Ibla Buskers” è stata infatti censita nel portale per le votazioni popolari (http://www.italive.it/evento/14209/21%5E-ibla-buskers-festa-di-artisti). Da regolamento le votazioni espresse dai visitatori, che saranno raccolte fino a fine anno e giudicate da una commissione di esperti, determineranno il vincitore del premio di quest’anno. Il festival degli artisti di strada è un appuntamento che ormai fa parte del tessuto e della storia della cittadella barocca. Un evento curato dagli organizzatori, i componenti dell’associazione Edrisi, con grande passione e attenzione alle novità. Non a caso quest’anno tutte le 17 compagnie presenti sono nuove per “Ibla Buskers”, a dimostrazione che si vuole sempre portare in questo festival più a Sud d’Europa, il meglio e l’attualità dell’arte di strada. Non solo buskers nelle serate che animeranno le giornate del festival ma anche tanti interessanti eventi collaterali.

ibla Buskers, Ragusa Ibla

ibla Buskers, Ragusa Ibla

Per l’edizione 2015 vi saranno ben due concorsi fotografici. Il primo riguarda il popolo di Instagram chiamato a fotografare artisti e ambienti utilizzando l’hashtag #iblabuskers2015 mentre il secondo concorso è il proseguimento della prima edizione avviato lo scorso anno. Tutti gli appassionati di fotografia potranno cimentarsi nellarealizzazione dei loro reportage fotografici,valorizzando il connubio tra architettura barocca, arte da strada e interazione del pubblico. I partecipanti dovranno riuscire a racchiudere nei propri scatti ognuno di questi aspetti. Le foto finaliste faranno parte di una mostra che sarà presentata durante il festival Ibla Buskers 2016, mentre ai vincitori Ibla Buskers consegnerà la collezione completa di tutte le 21 locandine del festival. E proprio ai manifesti cult del festival è dedicata la mostra “Gli originali di Ibla Buskers” allestita in contemporanea al palazzo Cosentini.

Torna anche “Ibla Bazar” in piazza Odierna, accanto ai giardini iblei con esposizione di arti, artigianato e mestieri in strada. Al numeroso pubblico, infatti, verrà data la possibilità di conoscere e acquistare le realizzazioni esclusive ed artigianali di questi creativi. Sabato 10 ottobre dalle 17,30 alle 19,30 presso EcogreenIbla ci sarà il laboratorio di stampa calcografica “Stampiamo una mongolfiera” a cura di Elisa Alescio e dedicato ai bambini dai 4 anni in su. Domenica 11 ottobre sarà possibile scoprire anche Cava Santa Domenica con una camminata naturalistica-culturale (appuntamento alle 15,30 da piazza Libertà). Il programma del festival, dopo l’apertura di stasera alle 21,30 con la presentazione a Cava Velardo del cast dei 50 artisti, da domani, venerdì 9 ottobre, abbraccerà tutto il quartiere barocco. A Largo San Paolo a partire dalle 20,30 ci saranno i Rumba de Bodas, musicisti che eseguiranno ritmi coinvolgenti a suon di dixielan; i Canapè Circusal trapezio doppio, corda liscia e ruota cyr alle 21 e alle 22a Cava Velardo, intervallato dalla giocoleria di Mike Rollins; in via Velardo alle 21,15 la musica della Boutique Chantante e dalle 21,30 la giocoleria di Alex e la musica klezmer di Gianni Amore. Nello spiazzo dell’ex Cancelleria alle 22 il contorsionismo della compagnia Presque Siamoises e alle 22,45ancora giocoleria ed equilibrismo con Francesca Mari. A piazza della Repubblica dalle 22,30 saranno di scena i Delà Prakà, compagnia di circo contemporaneo brasiliana ed a seguire la visual comedy show di Mc Fois. In piazzaPola dalle 22,30la musica brasiliana dei Forrò Mior e poi dalle 23,30 il “Focus” in cui si potranno ammirare tre artisti d’eccezione quali Samanta Fois alle cinghie aeree in un mix di evoluzioni acrobatiche e comicità, Gloria Barbanti al trapezio fisso e Ally Wolly alla corda liscia in un limbo dimensionale tra terra e aria. Anche in piazza Duomo grandi attrazioni dalle 22 con Pietro Calvagna Trio, orchestrina gipsy-jazz di tre maestri professionisti; in piazza Chiaramonte la compagnia franco-spagnola “Les Dessous de Barbara” che tra le risate evidenzieranno il problema del maltrattamento degli animali, l’ambivalenza della caccia sportiva e la deriva monetaria globale.

L’intero programma è visibile sul sito www.iblabuskers.it. Ibla Buskers è organizzato dall’associazione Edrisi con il patrocinio del Comune di Ragusa e con il supporto di vari sponsor privati.

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.