L’itinerario arabo-normanno di Palermo nella World Heritage list dell’Unesco

L’atteso verdetto del comitato Unesco è arrivato. Oggi è stato proclamato l’ingresso di 29 nuovi siti nell’ambita World Heritage list, tra questi il percorso “Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale”. Per la Sicilia si tratta del settimo riconoscimento, e quindi la regione con il più alto numero di siti Unesco. Il percorso arabo-normanno riconosciuto dall’Unesco è costituito da nove monumenti, di cui sette sono a Palermo, come il Palazzo Reale con la cappella Palatina, la chiesa di San Giovanni degli Eremiti e quella di Santa Maria dell’Ammiraglio (nota come chiesa della Martorana), la chiesa di San Cataldo, la cattedrale di Palermo, il palazzo della Zisa, Ponte dell’Ammiraglio, la Cattedrale e il chiostro di Cefalù e Monreale.

Sotto i tweet con cui il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha diramato la notizia

Intinerario Arabo Normanno

Intinerario Arabo Normanno

#PalermoAraboNormanna

#PalermoAraboNormanna

 

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.