Il Blues & Wine Soul Festival di Joe Castellano festeggia vent’anni in giro per la Sicilia

Calici & Boccali Dal 28 Luglio, al Grand Hotel San Pietro di Taormina, per tutta l'estate in giro per la Sicilia, il circuito di grandi eventi di degustazione e musica internazionale del Wine Music Festival creato vent'anni dal bluesman agrigentino Joe Castellano, iniziativa che concilia musica e promozione enogastronomica dle territorio. Castellano: «Difficile soffermarsi su questi 20 anni, dove penso abbiamo compiuto in ogni caso un’impresa titanica e leggendaria»

Sono già passati 20 anni da quando sul palco del Blues & Wine Soul festival di Agrigento, atterrarono alcuni dei più grandi bluesman della scena internazionale, come i leggendari The Blues Brothers. Da allora, nei primi sei anni nella sola Agrigento e poi da quattordici in tutta la Sicilia ed in alcune delle più suggestive località italiane, il festival creato ed animato ogni anno dal bluesman agrigentino Joe Castellano, ha ospitato artisti di rinomanza mondiale ed alcune delle migliori aziende del vino italiano. Da Earth Wind & Fire a Kool & The Gang, da Millie Jackson a Solomon Burke, alla Band di James Brown, a Gipsy King Family, o ancora Eddie Floyd, Paul Young, Kid Creole & The Coconuts, Junior Watson, Sherman Robertson e decine e decine di altre grandissime Band ed artisti, che hanno fatto la storia di questa musica.

Uno scatto d’archivio del Blues & Wine Soul Festival ideato da Joe Castellano

Un festival, che già appena nato fu premiato dal Formez e dal Ministero dei Beni culturali come “evento guida su un nuovo modo di fare turismo” e di accoppiare cultura e territorio, con i suoi migliori prodotti. Il Blues & Wine Soul Festival, grazie all’opera piena di passione ed instancabile del suo creatore  – Joe Castellano -, è stato di certo un evento pioniere di quel turismo enogastronomico che negli anni successivi è stato poi copiato da tantissimi, in Italia, in Europa e nel mondo. Dal battesimo tenuto da altro personaggio che non poteva che essere anche lui leggendario, come Luigi Veronelli, a tutta una serie di testimonial che si sono succeduti negli anni e che hanno visto un’ascesa della manifestazione, con momenti del tutto indimenticabili.

Dalla Valle dei Templi di Agrigento, a tappe storiche come Taormina, Siracusa, Mazara del Vallo, Marsala, Castelbuono, Cefalù, Isole Eolie. Oppure, oltre lo Stretto, ripetutamente nei più bei siti di Roma, Napoli, Firenze, Milano, Trieste, Ravenna, della provincia di Viterbo e di tantissimi e gustosissimi posti che hanno visto in scena questo festival, con la sua ormai acclamatissima official band, quale è la Joe Castellano Super Blues & Soul Band, da anni considerata l’ultima grande Soul/R&b band originale esistente in Europa e che in ogni serata della manifestazione darà il meglio di sé, con degli show pieni di caldissimo soul, che avranno due grandi voci leader come il travolgente Ministro del Gospel – Brian McIntosh – anche cantante dei nuovi Drifters e la calda voce della brava cantante italiana, Alessandra Chiarello.

Brain McIntosh

Per celebrare questi 20 anni, il Festival ha voluto ripercorrere le più belle strade e tappe che hanno contraddistinto gesta e concerti ancora oggi nella memoria di tantissimi.

E cosi se il 28 luglio la più elegante serata di apertura, si terrà presso al Grand Hotel San Pietro di Taormina, la sera dopo – 29 luglio –  il primo grande “soul Pparty” è previsto alle Cantine Patria di Castiglione di Sicilia, dove il festival torna dopo il grande successo del 2014, tra degustazioni, street food e grande musica all’Arena Palici, con quinta sui filari di vite dell’Etna Rosso.

Una cena del Blues & Wine Soul Festival

Il 30 luglio primo spostamento verso la parte Occidentale della Sicilia, con gemellaggio con la giovane manifestazione “Terre Sicane Wine Fest” ed evento nella suggestiva Abbazia di Santa Maria del Bosco di Contessa Entellina. Anche in questa occasione, come in tutte le tappe, sarà un tripudio di eccellenti vini italiani e da quest’anno anche di eccellenze dell’olio siciliano .

Il 31 luglio si approda per la dodicesima volta, a Cefalù e nello scenario sempre mondano della ricca cena di gala, ospitata dall’accogliente e lussuoso Hotel Sea Palace della cittadina tirrenica, dove ogni anno la brigata di chef della struttura si esibisce in innumerevoli portate del migliore pescato siciliano. Un appuntamento imperdibile per i cultori del food e del vino e per gli amanti di Joe Castellano Band e della grande musica.

Dal 4 agosto il festival vira verso le zone di origine. Se infatti per quella data il soul party si svolge sullo splendido mare di Siculiana Marina, nelle terrazze del nuovo ed affascinante “Sciala’j” , domenica 7 agosto ci si sposta verso le Farm Cultural Park di Favara e più precisamente nel sempre delizioso giardino del Quid Vicolo Luna, dove trionfa la ottima cucina del premiato chef Salvo Failla. Ma la grande novità è prevista per la data del 9 Agosto, con il primo soul party in una grande azienda dell’olio, quale è il Frantoio Val Paradiso nei territorio di Naro e Camastra. Una serata spettacolare con tantissimi partner e con degustazione di olii, vini e food, che avrà anche degli incredibili momenti musicali con Joe Castellano Super Blues & Soul Band e special guest due grandi artisti del jazz e blues italiano, come il chitarrista Gigi Cifarelli – che ha collaborato con leggende come Chick Corea, Mina, Gerry Mulligan, George Benson e tantissimi altri – o l’emozionante pianista del boogie Marco Meucci, leader di formazioni come Red Wagons o Jump Aces.

La Joe Castellano Super Blues & Soul Band

 Il 10 agosto chiusura a sorpresa, con una serata che Joe Castellano ha detto che dedicherà anche all’acqua, «bene indispensabile ed essenziale sul quale l’uomo sta cominciando a capire quale immani delitti abbia commesso soprattutto negli ultimi 50 anni». A questo primo blocco, altre tappe seguiranno tra fine agosto, settembre ed ottobre,  come quella del Madison alla Scala dei Turchi il 4 settembre o come quella nella Valle dei Templi di Agrigento il 31 agosto. Ma a queste date, il festival annuncia in anteprima che aggiungerà un apposito importante appuntamento dedicato a Leonardo Sciascia. Le cene dei XVI Blues & Wine Awards nei migliori ristoranti della Sicilia, celebreranno vini, produttori, artisti, scrittori e personaggi della cultura e chiuderanno cosi questa specialissima edizione del ventennale.

Il parterre delle aziende vinicole che collaborano col Blues & Wine Soul Festival spazia dall’Alto Adige alla Sicilia, passando per Veneto, Lombardia, Piemonte, Toscana, Lazio, Abruzzo, Puglia e Basilicata. Aziende prestigiosissime, che fanno parte della migliore enologia italiana, in cui si evidenziano da Nord a Sud: Arunda Vivaldi (Alto Adige), Maeli Wine  (Veneto), Soldati La Scolca (Piemonte), Ca’d’gal  (Piemonte), Poderi Dal Nespoli (Emilia Romagna), Cantine Felsina (Toscana), Marchesi De’ Cordano (Abruzzo), Elena Fucci (Basilicata), Carlo Hauner  (Sicilia), Barone Montalto (Sicilia), Cantina Pietracava  (Sicilia), Cantina Ayunta (Sicilia), Feudo Principe Di Corleone  (Sicilia), Feudo Disisa  (Sicilia), Alessandro Di Camporeale (Sicilia), Feudo Montoni  (Sicilia), Morgante Vini (Sicilia), Vinisola (Sicilia), Planeta  (Sicilia), Tenuta Gatti  (Sicilia), Ca’ Avignone (Veneto), Stefano Bottega Vini (Veneto), Costaripa  (Lombardia), Tenute Lombardo (Sicilia), Cantine Felsina (Toscana), Cantine Patria  (Sicilia) e tante altre eccellenze del vino italiano. Un trionfo di grandi vini e vitigni, con protagonisti Chardonnay, Pinot Nero, Pinot Grigio, Cortese, Cabernet Sauvignon, Merlot, Sangiovese, Moscato (in tante diverse tipologie), Nebbiolo, Montepulciano d’Abruzzo, Pecorino, Aglianico del Vulture, Nero d’Avola, Nerello Mascalese, Nocera, Nero di Corinto, Malvasia delle Lipari, Grillo, Catarratto, Insolia, Carricante, Perricone, Alicante ed altre meraviglie, proposte nei loro prodotti, dalle cantine prima elencate.

«Difficile soffermarsi su questi 20 anni, dove penso abbiamo compiuto in ogni caso un’impresa titanica e leggendaria – commenta Joe Castellano -. A suo tempo, quando ebbi questa idea visionaria, venivo preso per sognatore. Oggi, 20 anni di un festival del vino e della musica sono già qualcosa di incredibile. Se tutto questo viene fatto in Sicilia ed in tutta Italia, penso si possa dire che assume i connotati di qualcosa di solamente eroico. Per l’anno prossimo, torneremo con importanti progetti anche fuori Sicilia. Per quest’anno, il pubblico che ci segue e viene appositamente in Sicilia da tutto il mondo, potrà gustarsi alcuni dei posti più incredibili che hanno creato la leggenda del Blues & Wine Soul Festival».

Immagine di repertorio del Blues & Wine Soul Festival

Per info e prenotazioni:  info@bluesandwine.com  telefono 333.2089624.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.