Blog

Alex vs Cristo

Blog Alex Honnold, a 33 anni, sotto l'occhio mediatico di una telecamera, ha scalato un'alta parete rocciosa senza corde né chiodi. Cristo, a 33 anni, è salito sul Cavario con la Croce addosso. Con un diverso senso della vita e della morte

Alex Honnold ha 33 anni, quanti ne aveva Cristo. Il primo ha da poco tentato un’impresa che mai nessun uomo aveva fatto. Il secondo pure. Alex ha scalato 900 metri di parete di El Captain, una montagna, senza corde e senza chiodi, libero. Cristo ha percorso alcuni chilometri di salita a un’altra montagna, il Calvario, con una croce addosso, condannato. Alex vuole lasciare un’impronta unica, un esempio di impavidità, un sorso di potere della concentrazione, un calice di bravura estrema, insomma: la morte si sfida e si vince, per dare un senso alla vita. Cristo, lassù in cima, ha trovato i chiodi per le sue mani e i suoi piedi, e ha sfidato la vita, per dare un senso alla sua morte. Chissà chi sarebbe stato il suo amico filmaker, a riprendere ogni istante di sua assoluta concentrazione, perché c’è stato un amico professionista di Alex, che ha filmato la storica impresa. Ora ne hanno fatto un video, “Free Solo”, attualmente nelle sale negli USA e verrà trasmesso da National Geographic in Italia a primavera. Ossia, nelle case di tutti. Cioè, come esempio spettacolare per tutti. Per non dare valore alla vita, e nemmeno rispetto alla morte. E Cristo? Non l’ha ripreso nessuno.

Alex Hannold scala El Captain (foto di Jimmy Chin)

http://www.nationalgeographic.it/dal-giornale/2018/11/13/news/quando_un_amico_sfida_la_morte-4189304/

https://www.youtube.com/watch?v=FRGF77fBAeM

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.