The Tonewheelers trio

Per la rassegna Open Jazz, giovedì 17 settembre al Centro Zo di Catania si esibisce il trio fondato nel 2017 dall’organista Mo Groovester, al quale si affiancano il chitarrista Roberto Catalano e il batterista Seba Squillaci

Un’altro giovedì in musica da SpiazZo, lo spazio all’aperto di Zo centro culture contemporanee di Catania. Per la rassegna Open Jazz, giovedì 17 settembre, alle ore 21, salirà sul palco il trio The Tonewheelers, fondato a Catania nel 2017 dall’organista Mo Groovester, al quale si affiancano il chitarrista Roberto Catalano e il batterista Seba Squillaci.
Tre musicisti di lunga esperienza, dai diversi interessi e larghi orizzonti sonori che, in questo contesto, mescolano i loro rispettivi talenti e bagaglio musicale creando una dimensione jazzistica ideale, condensata nella formazione tipica del Soul Jazz, l’OGD (Organ, Guitar Drums) trio.
Mo Groovester è un fervente amante del “groove”, dal tocco passionale ed elegante.
Roberto Catalano, chitarrista di grande sensibilità, Ph.D. in Etnomusicologia conseguito alla UCLA, e rientrato di recente da Los Angeles dove ha vissuto per oltre trent’anni.
Seba Squillaci è un batterista dal drumming solido e appassionato che vanta un’attività di oltre quarant’anni sia a livello nazionale che internazionale.
La vasta conoscenza della discografia jazzistica permette al trio di offrire al pubblico un repertorio diversificato e ricercato, che si muove agilmente tra composizioni tipiche del SoulJazz, funk, R&B, blues, swing e jazz contemporaneo. Forti dei loro grooves coinvolgenti, nonché inveterati creatori di atmosfere intime e raffinate, The Tonewheelers rimangono pur sempre di facile ascolto per ampie fasce di pubblico; dagli “adepti” più smaliziati, ai neofiti del jazz, fino agli swingers che popolano i dancefloors.

Data

17 Set 2020

Ora

21:00 - 23:00

Costo

8 euro, ridotto 5 euro

Luogo

Zo centro per culture contemporanee
piazzale Rocco Chinnici 6 Catania
Categoria

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.

Commenti

Post: 0