A Morgantina le note a margine di Nicola Piovani

La seconda edizione del Barbablu Fest si chiuderà domenica 7 agosto, nel teatro dell’area archeologica di Morgantina, con il concerto del piuanista e compositore romano (con Marina Cesari al sax e Marco Loddo al contrabbasso): “Note a margine” è il racconto musicale narrato dagli strumenti che agiscono in scena

La seconda edizione del Barbablu Fest si chiuderà domenica 7 agosto, alle 20, nel teatro dell’area archeologica di Morgantina con il concerto di Nicola Piovani al pianoforte (con Marina Cesari al sax e Marco Loddo al contrabbasso): Note a margine è il racconto musicale narrato dagli strumenti che agiscono in scena. “Note a margine” è un racconto musicale narrato da Nicola Piovani con l’aiuto di tre strumenti che agiscono in scena. Presentato per la prima volta durante il Festival di Cannes con il titolo “Lecon concert”, lo spettacolo racconta al pubblico il tragitto e la ricerca poetica del compositore durante il lavoro con registi come Fellini, i fratelli Taviani, Benigni, Bigas Luna, suggerendo immaginarie stazioni di un viaggio musicale in libertà. In questo racconto teatrale la musica arriva dove la parola non sa e non può arrivare, perché, come ha sottolineato Piovani, «non ricordo un solo momento della mia vita in cui non ci sia stata la musica».

Fortemente voluto dall’assessore ai Beni culturali e all’Identità siciliana, Alberto Samonà, il Barbablù Fest – da un’idea di Pietrangelo Buttafuoco, con la direzione artistica di Giuseppe Dipasquale e la produzione esecutiva e organizzazione generale a cura di Terzo Millennio di Andrea Peria Giaconia – si è svolto nel parco archeologico di Villa del Casale e Morgantina diretto da Liborio Calascibetta.

Data

07 Ago 2022

Ora

20:00 - 22:00

Costo

€ 12

Maggiori informazioni

Continua a leggere

Luogo

Anfiteatro di Morgantina
Contrada Morgantina 94010 Aidone
Categoria
Organizzatore: Terzo Millennio
Sito web: https://www.terzomillennio.info/barbabl-fest-2-edizione.html

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.

Commenti

Post: 0