A Catania l’anteprima di Stefania Patanè

Giovedì 24 settembre la cantante e compositrice presenta in anteprima il suo nuovo lavoro discografico “New Focus”, che verrà pubblicato da OrangeHomeRecords il 2 ottobre. Con lei sul palco Seby Burgio, Francesco de Rubeis ed Enrico Bracco

Nuovo appuntamento con la rassegna Open Jazz da SpiazZo, lo spazio all’aperto di Zo centro culture contemporanee di Catania. Giovedì 24 settembre, alle ore 21, Stefania Patané, cantante e compositrice siciliana, presenta il suo nuovo lavoro discografico “New Focus”, che verrà pubblicato da OrangeHomeRecords il 2 ottobre 2020.
Musicista eclettica di origine catanese, Stefania racconta se stessa e la sua terra attraverso le molteplici influenze del suo percorso artistico. Musiche intrise di ritmi e melodie mediterranee si fondono con armonie e groove di importazione afroamericana: un originale “cross-over” tra il jazz contemporaneo, world music, tradizione siciliana e songwriting.
I brani così concepiti sono espressione di un moto creativo intenso ed autentico, che attraversa il “profondo Sud” geografico ed interiore, in un mix di lingue siciliana, italiana ed inglese, intrecciate alla vocalità strumentale della cantautrice siciliana.
Al fianco di Stefania Patanè, tre musicisti di grande levatura artistica, con cui la vocalist condivide una sincera amicizia: Seby Burgio, Francesco de Rubeis ed Enrico Bracco, che con la loro sensibilità musicale contribuiscono in modo essenziale a plasmare l’identità sonora del gruppo.
«New Focus – ricela Stefania Patané – è un incontro di lingue e linguaggi attraverso l’abbraccio universale della Musica. I racconti attraversano i sentieri sconfinati dell’animo umano, rivelando sensazioni intime e sottili. La voce antica della Sicilia fluisce libera attraverso sonorità distanti e vicine nel tempo. Melodie variopinte dai luoghi del mondo si fondono con i battiti della Terra tenui, incalzanti. New Focus è attimi eterni di condivisione: ogni brano illumina angoli di vita di chiunque vi si riconosca».

Stefania Patané: cantante, compositrice e arrangiatrice, Stefania Patanè è un talento che spicca nel panorama del vocal jazz italiano per carisma, competenza e originalità. Si è formata attraverso lo studio del jazz e della bossa nova, sviluppando uno stile personale, strettamente legato alla tradizione del jazz e fortemente arricchito da influenze musicali contemporanee, con grande attenzione alla word music ed alle proprie radici siciliane. Nata e cresciuta a Catania, vive attualmente a Roma. E’ leader di diversi progetti musicali a suo nome, con cui ha realizzato diversi tour e performance in Italia e all’estero. E’ anche una riconosciuta docente di canto e improvvisazione vocale.
Seby Burgio: classe 1989, inizia a studiare a soli 4 anni. Sin da giovanissimo vince svariati concorsi di musica classica nazionali ed internazionali. Ha all’attivo più di 20 incisioni discografiche e numerosissime collaborazioni in ambito Jazz e non solo. Oggi è uno dei pianisti più richiesti nel panorama musicale italiano in genere.
Francesco De Rubeis: Il batterista e percussionista si esibisce regolarmente su alcuni dei più prestigiosi palchi in Europa, Asia e Stati Uniti. Durante la sua quasi ventennale carriera musicale, Francesco ha fatto parte di progetti musicali di rilevante spessore artistico. Inoltre, De Rubeis svolge una intensa attività di musicista per la danza, collaborando con istituzioni di livello internazionale.
Enrico Bracco: Chitarrista e compositore, nato a Roma il 21 luglio 1973, si avvia agli studi musicali all’età di 11 anni. Nel ’94 inizia la sua attività di musicista professionista.Partecipa e vince prestigiosi concorsi di jazz. Dal 1997 ad oggi, la sua discografia documenta l’attività di leader e co-leader in diverse formazioni.

Data

24 Set 2020

Ora

21:00 - 23:00

Costo

8 euro, ridotto 5 euro

Luogo

Zo centro per culture contemporanee
piazzale Rocco Chinnici 6 Catania
Categoria

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.

Commenti

Post: 0