Trenta candeline per Cantine aperte, la festa del vino è tornata

Calici & Boccali Cantine Aperte 2022, il 28 e 29 maggio vino protagonista in Sicilia tra degustazioni e visite in cantina. Edizione numero 30 all’insegna del rispetto per l’ambiente e del bere consapevole. Stefania Busà, presidente del Movimento del turismo del vino Sicilia: «In programma esperienze che esprimono al meglio le potenzialità della nostra Isola»

È tutto pronto per uno degli appuntamenti più attesi dagli enoturisti e appassionati del vino: torna, il 28 e il 29 maggio, Cantine Aperte. L’edizione numero 30 si presenta carica di entusiasmo ed è incoraggiata, soprattutto, dal desiderio di condividere tante emozioni all’insegna del vino, tra convivialità e bellezza del territorio. Le cantine siciliane associate al Movimento Turismo del Vino Italia accoglieranno al meglio i visitatori con iniziative di intrattenimento variegate, nel segno della qualità e della promozione dei luoghi di produzione del vino. In programma visite guidate, degustazioni con abbinamenti food&wine, attività naturalistiche, ma anche momenti di relax e divertimento.

Cantine Aperte in Sicilia, manifestazione a cui quest’anno hanno aderito oltre una ventina di cantine associate in sei province, vuole consolidare gli obiettivi da sempre portati avanti dall’associazione, in linea con il movimento nazionale: promuovere la cultura del vino attraverso le visite nei luoghi di produzione, sostenere l’incremento dei flussi turistici nelle aree a forte vocazione vitivinicola, qualificare i servizi turistici delle cantine, incrementare l’immagine e le prospettive economiche e occupazionali dei territori del vino. Negli anni, grazie a questa manifestazione, sono cresciuti l’interesse e la passione verso l’enoturismo e adesso, finita l’emergenza sanitaria, le aspettative sono tante, grazie a visitatori sempre più attenti ai temi della sostenibilità e del bere consapevole.

«Quest’anno – afferma Stefania Busà, presidente del Movimento Turismo del Vino Sicilia – si respira un clima di maggiore serenità e spensieratezza. C’è un grande desiderio collettivo di tornare a riscoprire e vivere i territori del vino. In questa trentesima edizione di Cantine Aperte, le cantine siciliane associate proporranno esperienze in grado, certamente, di esprimere al meglio tutte le potenzialità della Sicilia. Sono quindi molto soddisfatta dei programmi e delle attività organizzate, perché sono espressione del nostro impegno nella crescita dell’enoturismo e nella conoscenza, consapevole e rispettosa, del mondo del vino. Si guarda, in particolare, alle relazioni, alle persone, al rispetto della terra e alla valorizzazione dei suoi prodotti».

Stefania Busà di Feudo Rudinì, presidente del Movimento Turismo del Vino di Sicilia

Queste le cantine siciliane che aderiscono a Cantine aperte 2022.

AGRIGENTO

Mandrarossa Winery www.mandrarossa.it

Baglio Bonsignore www.bagliobonsignore.com

 

CATANIA

Cantine Nicosia cantinenicosia.it

Firriato firriato.it

Donnafugata www.donnafugata.it

Palmento Costanzo www.palmentocostanzo.com

Scilio scilio.it

 

MESSINA

Cambria cambriavini.com

 

PALERMO

Alessandro di Camporeale www.alessandrodicamporeale.it

Baglio di Pianetto bagliodipianetto.it

Duca di Salaparuta www.duca.it

Tenuta San Giaime www.tenutasangiaime.it

Candido Azienda Vitivinicola www.candidovinisicilia.it

Bio Fattoria Augustali www.augustali.it

A Baglio di Pianetto la stagione enoturistica si apre con Cantine aperte

SIRACUSA

Feudo Ramaddini www.feudoramaddini.com

Cantine Gulino www.cantinegulino.it

Feudo Rudinì www.vinirudini.it 

 

TRAPANI

Assuli www.assuli.it

Cantine Fina www.cantinefina.it

Funaro www.funaro.it

Tenuta Maltese www.tenutamaltese.it

Tenute Orestiadi www.tenuteorestiadi.it

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.