domenica 20 gennaio 2019

domenica 20 gennaio 2019

MENU

Tre vini dell'Al-Cantàra nella prestigiosa "5 Star Wines The Book"

Calici & Boccali

Tre etichette dell'azienda vitivinicola di Randazzo entreranno a far parte della "bibbia dei winelovers" che annovera i migliori 300 vini al mondo


di Redazione SicilyMag

La vigna di Al-Cantàra

Tre vini prodotti sull’Etna dall’azienda Al-Cantàra di Randazzo hanno conquistato le cinque stelle ed entreranno nella prestigiosa guida “5 Star Wines The Book”, la bibbia dei winelovers, che segnala a buyers ed appassionati i 300 vini migliori al mondo. Le tre etichette Al Cantàra - premiate nel corso dell’ultima edizione del Vinitaly di Verona - sono due rossi Etna doc, “Lu veru piaciri” (2014) e “O ’scuru o’scuru” (2014), e il bianco Etna doc “Luci Luci” (2014). La commissione giudicatrice, su oltre tremila bottiglie in gara ha assegnato 92 punti al bianco doc “Luci Luci” (solo un quindicina hanno ottenuto valutazioni superiori su oltre mille concorrenti) e 90 punti agli altri due rossi.

Soddisfatto il patron di Al-Cantàra, Pucci Giuffrida, anima dei vigneti di Contrada Feudo Santa Anastasia di Randazzo, quasi lambiti dalle acque del fiume Alcantara cui è intitolata la cantina. Una produzione concepita come omaggio all’unicità di un territorio straordinario, qual è quello dell’Etna, e con una forte identità evocata in ogni singola etichetta dai nomi, ispirati dai versi di poeti e letterati siciliani, e animata da personaggi creati dalla matita felice dell’illustratore Alfredo Guglielmino.
Un successo, quello raccolto al Vinitaly 2017, che Giuffrida riconosce a tutta la squadra di Al-Cantàra e, in particolar modo, all’enologo Salvo Rizzuto, 38 anni, originario di Sciacca che dal 2013 si prende cura della produzione. Dietro al nuovo successo ci sono infatti quelle varietà autoctone come il Nerello mascalese e il Carricante, espressione di una evoluzione della cultura del vino sempre più coerente alla storia e alla cultura del territorio dell’Etna.
«A Rizzuto – dice Giuffrida – il merito di aver saputo fondere l’esperienza della tradizione con la sperimentazione dell’enologia contemporanea sollecitata, in questo caso, dal carattere dell’acino cresciuto sul terreno vulcanico»


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 24 aprile 2017





TI POTREBBE INTERESSARE

La scommessa di Not: i vignaioli artigianali sono un patrimonio da salvare

Do Not Modify, Do Not Interfere, nessuna modifica, nessuna interferenza è il motto di Not, rassegna di vini franchi che si terrà a Palermo dal 12 al 14 gennaio. Franco Virga, uno degli organizzatori: «I vignaioli sono un patrimonio da salvare. Bisogna avviare un circuito che sostenga il vignaiolo, che sia remunerativo per lui e sostenibile per il consumatore finale»

Pantelleria DOC Festival, il paradiso pantesco in un calice

Per 10 giorni, dal 31 agosto al 9 settembre, la Perla nera del Mediterraneo manifesterà attraverso l'evento organizzato dal Consorzio dei vini Doc la sua identità: il paesaggio agricolo, il mare e la natura vulcanica fonte di attrazione di un turismo che privilegia la natura e la cultura dei luoghi anche attraverso i vini, il cibo e la storia di un territorio unico nel suo genere

Buon compleanno Etna Doc! A Milo la festa vulcanica dei wine lover

Si svolgerà fino al 9 settembre nel borgo etneo la 38esima edizione della festa del vino e della ricca cucina gourmet della Sicilia vulcanica, due ricche settimane per i cultori e gli addetti ai lavori del nettare divino. Un'occasione per festeggiare mezzo secolo della "Doc Etna", annuale incontro “trasversale” per guardare al futuro del comparto vinicolo sull’Etna

«Ho realizzato il sogno che mio padre non ha mai sognato»

Il produttore vitivinicolo di Passopisciaro ha trasformato le sue mani da pianista in quelle di un vignaiolo, proseguendo sulle orme del padre Girolamo a cui è dedicata la sua pluripremiata azienda. Al suo lavoro, e a quello di altri pochi pionieri, ambasciatori del rinascimento della "Borgogna" di Sicilia, si deve il successo dei vini dell'Etna

Lombardo di Monte Iato: «Etna, una risorsa per tutto il vino siciliano»

Il chief operating officer di Firriato è stato eletto nel cda del Consorzio di Tutela della DOC dei Vini dell’Etna. Assegnate le deleghe ai sette consiglieri. Lombardo di Monte Iato si occuperà di ricerca, rapporti con le Università e dell’Osservatorio sui vini dell’Etna

La Notte di San Lorenzo riempiamo "Calici di Stelle"

Torna l'immancabile appuntamento con le cantine che aderiscono all'iniziativa del Movimento Turismo del Vino che in Sicilia, dal 2 al 10 agosto, aprono ai visitatori per regalare loro notti magiche dosando gusto, accoglienza, divertimento ma anche solidarietà ed un pizzico di curiosità con i telescopi degli astrofili