mercoledì 19 settembre 2018

mercoledì 19 settembre 2018

MENU

Tanti siciliani per "Mio Fratello" il nuovo videoclip di Antonacci

Musica

Il videoclip del nuovo singolo estratto da "Dediche e manie", firmato da Gabriele Muccino, vede la partecipazione di Beppe e Rosario Fiorello oltre che del cantautore Mario Incudine che duetta con Antonacci utilizzando la storica tecnica del cunto


di Redazione SicilyMag

Si intitola "Mio fratello" il nuovo singolo di Biagio Antonacci che sarà presentato in anteprima giovedì 5 aprile da Vincenzo Mollica e da venerdì 6 aprile sarà in rotazione. Il brano è il nuovo estratto dall’ultimo disco di inediti del cantautore, "Dediche e manie", uscito lo scorso 10 novembre. Il video è un piccolo film con la straordinaria partecipazione di Beppe e Rosario Fiorello per la prima volta insieme e per la prima volta ospiti di un videoclip e la regia di Gabriele Muccino.

Gabriele Muccino, Biagio Antonacci, Rosario Fiorello, Mario Incudine e Beppe Fiorello

Oltre allo stesso Biagio, il brano vede la partecipazione di Mario Incudine, il cantautore ennese, esponente della musica popolare siciliana che duetta con lui utilizzando la storica tecnica del cunto. "Mio fratello" è una storia universale: la storia di una e mille famiglie, in cui un fratello si perde e l’altro resiste nell’attesa di vederlo tornare. Quando questo ritorna e bussa alla porta, la certezza del perdono è così forte da scacciare via il passato. Il brano è quindi la metafora di una festa, perché quando si perdona qualcuno è sempre un giorno felice, che prelude al cambiamento e che elimina ogni dolore.
Rosario e Beppe Fiorello, e Gabriele Muccino, conquistati dalla canzone hanno generosamente accettato l’invito di Biagio e hanno messo a disposizione la loro eccellenza e il loro talento per raccontare una storia universale. La storia infatti di due fratelli siciliani che si ritrovano: un nuovo incontro e un nuovo inizio. I protagonisti del video, fratelli nel cast e nella vita, parlano a tutti e per tutti quei fratelli e quelle sorelle che la vita ha portato a smarrirsi, a smettere di ricordarsi e di comunicarsi chi sono.

A breve Biagio tornerà sul palco con la seconda parte di "Dediche e Manie Tour", la tournée partirà il 2 maggio da Acireale.


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 03 aprile 2018
Aggiornato il 09 aprile 2018 alle 20:55





TI POTREBBE INTERESSARE

Il gotha del Jazz Manouche si riunisce a Petralia Sottana

Dal 23 al 25 agosto il paese madonita ospita la settima edizione del Raduno Mediterraneo Jazz Manouche

Mascalucia capitale dei nuovi talenti della classica internazionale

Un successo il primo International Music Master Classes & Festival, ideato e promosso dal pianista catanese Daniele Petralia, che ha trasformato per un mese la cittadina etnea in un campus per una settantina di talenti internazionali della classica. Petralia: «Sono più che soddisfatto per l'impegno e l'entusiasmo dei partecipanti e la professionalità dei docenti»

A Zafferana Etnea la grande notte del Taranta Fest

Reduci dall'esperienza a Budapest la carovana di artisti è pronta per la grande festa in piazza del 31 luglio

Con Alkantara Fest
il mondo del folk si riunisce in Sicilia

Un viaggio immaginario attraverso la storia, la natura e le diverse tradizioni. L’obiettivo del festival diretto da Mario Gulisano, che dal 26 luglio al 5 agosto si svolgerà sul versante Nord Est dell'Etna, è dimostrare come la Sicilia, un così grande melting pot di stili, influenze, razze e culture, è profondamente connessa a ogni diversa tradizione popolare europea

12 musicisti siciliani volano a Budapest con il Taranta Fest

Per la XIII edizione del festival di promozione e valorizzazione del folk siciliano e del Sud Italia organizzato dall’associazione Il Tamburo di Aci il 12 e il 13 luglio le formazioni legate a Mimì Sterrantino, Francesca Incudine, Roberta Gulisano e Valentina Balistreri suoneranno all’Anker’t della capitale magiara per poi ritrovarsi il 31 luglio a Zafferana Etnea

Ortigia Classica, le armonie eterne dei più grandi compositori risuonano a Siracusa

La Camerata Polifonica Siciliana organizza nel cuore del centro storico della città aretusea una rassegna imperniata sul recupero del repertorio classico: per i sei appuntamenti previsti nel calendario che si snoderà dal 13 al 29 luglio sono stati chiamati a suonare alcuni tra i più grandi musicisti internazionali come il pianista Bruno Canino e il violinista Sergey Girshenko