@stoleggendo la letteratura al tempo di twitter parte da Messina

Trinacria 2.0 Scrittori, giornalisti, editor, librai si alternano a citare e twittare dai libri che amano. L'idea è del giornalista Francesco Musolino: «Un'iniziativa per parlare di letteratura che parte non da Roma o Milano ma da Messina»

Della letteratura al tempo di twitter. Della letteratura che parte da Messina e invade l’Italia e non solo. Un anno fa, era il febbraio 2014, Francesco Musolino ideava e lanciava il progetto @stoleggendo. Francesco è un giornalista di Messina che si occupa di letteratura, ed è uno di quelli che una ne fa e cento ne pensa, e che non si rassegna, tutt’altro, all’idea che una città come Messina non sia, esattamente, la capitale della cultura in Italia. Così, lo scorso febbraio, apre un account twitter, @stoleggendo appunto, con l’obiettivo di incentivare la lettura. Scrittori, giornalisti, editor, librai si alternano a citare e twittare dai libri che amano. Ogni #readerguest avrà tre giorni in cui gestirà, in totale libertà, l’account da cui potrà citare, ricordare qualsiasi autore e/o genere letterario. “Sentivo il bisogno, ci racconta Musolino, il desiderio di creare una rete di persone con cui parlare di libri e letteratura. L’idea, o se volete, la provocazione voleva essere quella di far partire un’iniziativa forte sulla letteratura da Messina, ma voleva essere anche un modo per dire che ci sono troppe barriere nel mondo dell’editoria, un mondo che ruota principalmente, tra Roma, Milano e Torino, con @stoleggendo gli ostacoli, i limiti geografici vengono abbattuti, superati in modo virtuale. Ogni #readerguest, attraverso la pagina twitter, può raccontare sé stesso, le letture e gli autori che più ama.”

Francesco Musolino

E @stoleggendo i confini li ha varcati sul serio. Partito da Messina nel maggio scorso è stato ospite del Salone del libro di Torino, poi al Premio Strega, e in novembre al Book city di Milano. Italia e non solo però, l’account ha raggiunto anche gli Stati Uniti e il Giappone, con #readersguest che twittavano da altri continenti. Il successo dell’iniziativa è testimoniato da due dati: i follower sono arrivati a 10.000, e i #readersguest che si sono alternati fino ad ora sono più di 100. L’obiettivo di incentivare la passione per la lettura e di far parlare della Sicilia è stato raggiunto, e allora è maturo il tempo per far nascere un altro progetto. Proprio in questi giorni, Francesco Musolino ha partorito una nuova idea digitale: #HoLettoCose, “una rubrica di libri scanzonata, non richiesta ed emotiva” come lui stesso la definisce. Per tutti gli appassionati di letteratura l’appuntamento è on line su http://francescomusolino.com.

Commenti

Post: 0

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.