Stasera a Catania proiezione di “Streghe a Pachino – Un caso giornalistico irrisolto” (guarda il trailer)

Stasera al Centro Fieristico le Ciminiere di Catania alle ore 20 verrà presentato, in concorso al Festival I-ART, il documentario “Streghe a Pachino – Un caso giornalistico irrisolto”. A distanza di 50 anni, la storia viene ripresa dal regista Lorenzo Muscoso cercando di fare luce su una vicenda ancora avvolta nel mistero. Un fatto scomparso dagli archivi e del quale non si ha traccia. Alla proiezione interverrà lo stesso Nuccio Marino, il corrispondente dell’Ansa e l’Ora e che trasmise la notizia che fece il giro del mondo. Il fatto accaduto nel 1963 narrava di un uomo di bassa statura, dall’aspetto povero e disgraziato, che trasportava a piedi, da solo, il cadavere di una bambina. Una scena straziante, che il reporter documenta con la sua macchina fotografica. Tra i giornali che ne hanno parlato figuravano il tabloid inglese “The Mirror”, il fancese “L’Aurore”, “Il Quotidiano” e “L’Unità”, “La Sicilia”, “Diario Siciliano” e “Telesar”. Del fatto si fece un caso politico, definito una messa in scena da parte dei comunisti per creare disordine e contrastare l’elezione del candidato sindaco Salvatore Di Martino, esponente del partito democratico. Si innescò una vera guerra mediatica tra le testate, interessate a difendere i propri interessi partitici. Il clima divenne teso e avverso, la città si chiuse in un silenzio omertoso. Alla presentazione parteciperanno diversi giornalisti, personaggi dello spettacolo e storici.

 

Commenti

SicilyMag è un web magazine che nel suo sottotestata “tutto quanto fa Sicilia” racchiude la sua mission: racconta quell’Isola che nella sua capacità di “fare”, realizzare qualcosa, ha il suo biglietto da visita. SicilyMag ha nell’approfondimento un suo punto di forza, fonde la velocità del quotidiano e la voglia di conoscenza del magazine che, seppur in versione digitale, vuole farsi leggere e non solo consultare.

Per fare questo, per permettere un giornalismo indipendente, un’informazione di qualità che vada oltre l’informazione usa e getta, è necessario un lavoro difficile e il contributo di tanti professionisti. E il lavoro in quanto tale non è mai gratis. Quindi se ci leggi, se ti piace SicilyMag, diventa un sostenitore abbonandoti o effettuando una donazione con il pulsante qui di seguito. SicilyMag, tutto quanto fa la Sicilia… migliore.