sabato 18 agosto 2018

sabato 18 agosto 2018

MENU

1

Blog

Pornucopia

Metti un ragazzo che a scuola disegna donne nude per ingannare il tempo. Metti una donna annoiata dal menage familiare che si sente osservata nelle sue intimità dai ragazzi della scuola di fronte casa e riscopre il piacere di piacere. Ci sarà sempre qualcuno, fra gli insospettabili, che da queste pulsioni trarrà profitto

Ultima modifica 17 agosto 2018 21:20

Dio, che domanda!

Il primatologo giapponese Matsuzawa ci dice che lo scimpanzè è più creativo dell'uomo che, invece, vanta il linguaggio che permette la condivisione. Vuol dire, quindi, che "Feisbuc" ci salverà? E se Dio fosse stato creato invece di essere creatore potremmo dare la responsabilità ai primati più creativi di noi?

Ultima modifica 07 agosto 2018 21:16

Certo che ce la facciamo

Il 31 luglio di novant'anni fa la 16enne americana Betty Robinson vinceva l'oro dei 100 metri alle Olimpiadi di Amsterdam, la prima per le donne. A Berlino, nel 1936, rivinse l'oro nella staffetta. Nulla di strano se non fosse che 5 anni prima era stata data morta dopo un incidente aereo. Dedicato ai sedicenni di oggi e ai loro sogni. E a chi indirizza i loro sogni, e li aiuta a trovare l'antidoto che supera ogni caduta

Ultima modifica 31 luglio 2018 18:44

Mamma Melania, papà Matteo e la Natività siciliana dei migranti

Nella giornata mondiale del rifugiato l'immagine è quella della donna con un bimbo in braccio che il fotografo catanese Antonio Parrinello ha immortalato la settimana scorsa a Catania appena sbarcata da nave Diciotti. Nel giorno in cui l'America mette i bambini in gabbia, una certa Italia sogna la fine dei rom, e la maturità spinge i ragazzi a riflettere sui principi di uguaglianza della Costituzione e sulla barbarie delle leggi razziali

Ultima modifica 20 giugno 2018 13:48

Aisha e le storie che salvano la vita

Di giorno le piaceva andare per negozi dell’usato. Di tutti quegli oggetti di cui ignorava il passato, ma che portavano incollate le presenze di chi li aveva posseduti, creava nella sua mente inverosimili storie a cui conferiva fantasiosa autenticità, e che andava aggiustando ed arricchendo nei particolari ...

Ultima modifica 04 giugno 2018 20:14

Una granita Fava, per favore

Fabrizio Gifuni, in "Prima che la notte", ce lo ha fatto rivivere in maniera commovente, perfetto anche nella cadenza catanese. Pippo Fava incarnava il tipico catanese, amante della bella vita e godereccia che affrontava con coraggio e che respirava a pieni polmoni. Per rendergli omaggio io stesso vorrei mangiare la granita al caffè e panna che si faceva preparare al bar Calì, perché anche io sono un malinconico catanese, ma anche godereccio

Ultima modifica 28 maggio 2018 19:32
  12345678910111213...