mercoledì 24 luglio 2019

mercoledì 24 luglio 2019

MENU

Blog

Sognando il Kibbutz

Loro che erano stati i leoni degli anni settanta e ottanta, che avevano preso a morsi la vita, come potevano immaginarsi relegati in una stanza a casa di un figlio, o pensare di dover finire in un pensionato dal fetore di urina? Così Giampiero, l’uomo delle barche, propose di andare a vivere tutti insieme in campagna, lontani dalla città

Ultima modifica 30 giugno 2017 17:28

Separatisti contro antifascisti, a Nicosia si sfiora la rissa

Nella cittadina dell'Ennese la presentazione editoriale di Pietro Orsatti de "Il bandito della guerra fredda" sul ruolo contraddittorio di Salvatore Giuliano come pedina dell'ala fascista del separatismo siciliano, è stata bruscamente interrotta dai difensori della figura del barone locale Stefano La Motta, celebrato tutt'ora per le sue imprese sportive, ma storicamente pedina essenziale del Mis che aveva arruolato il futuro esecutore della strage di Portella della Ginestra

Ultima modifica 09 giugno 2017 19:38

Il corredo, un "bagaglio" ben nascosto

L’uso di fare il corredo alle figlie femmine in Sicilia è stata sempre una tradizione molto sentita ed era, nel caso di famiglie benestanti, il perno su cui ruotavano matrimoni e patrimoni, ma c'è un corredo più articolato e variegato di qualunque ricamo speciale, che nessun lavaggio sbagliato potrà mai rovinare...

Ultima modifica 09 giugno 2017 20:57

Col G7 ci riscopriamo esperti di sicurezza, etichetta e politica

Da una parte l'orgoglio, per una volta che andiamo in TV per un motivo diverso dalla latitanza di un boss e dal record di incompiute, dall'altra l'arroganza tutta italiana, e soprattutto siciliana, che ciascuno di noi potrebbe e saprebbe fare di meglio

Ultima modifica 28 maggio 2017 17:04

Con gli uomini del disonore la mafia uccide anche d'inverno

Venticinque anni dopo la strage di Capaci, in "Sicilian ghost story" Fabio Grassadonia e Antonio Piazza strappano la tragedia di Giuseppe Di Matteo dall'inferno terrestre per affidarla all'eterna fluidità della vita. Con quell'omicidio la mafia siciliana raggiunse l'apice di immoralità. Il film passa ai giovani il testimone di integrità morale in cui sperava Paolo Borsellino

Ultima modifica 21 maggio 2017 14:13

La veggente di Sferracavallo

Per conoscere sé stessa Vittoria legge a modo suo i tarocchi con Dora la nuova vicina di casa. Ma saranno le parole di Madame Patrizia di Sferracavallo a farle capire tutto: la la malinconia sarà sempre compagna del suo cammino, e non basterà tarocco o castello di carte a farla cambiare. Parola di maga

Ultima modifica 15 maggio 2017 16:12
78910111213141516171819...