Quando con l’amico Battiato vivevamo una Catania officina di cultura

Blog Dopo tante ansiose domande senza risposta, ci si è come rassegnati al tristissimo silenzio di Battiato. Meglio, allora, abbandonarsi all’innocua deriva dei ricordi. Oggi pensavo ad un suo magico concerto al Bellini di Catania, più di vent’anni fa. Il clima di quella sera era quello delle “Estati catanesi”, della città riconquistata, dei monumenti aperti come officine di cultura. Più che un bel ricordo, dunque: piuttosto un auspicio, un appello, una ostinata speranza