giovedì 23 maggio 2019

giovedì 23 maggio 2019

MENU

Sugnu sicilianu

Luca Manuli: «Comunico più con le mani che con le parole»

Costumista, scenografo e anche qualcosa in più: l'artista ennese spazia dal campo delle arti visive a quello della decorazione e della pittura con grandi risultati, perché il suo estro creativo prende forma proprio dalla miscellanea di tutte queste competenze, che lui mischia, fonde, contamina, dando vita ad opere d'arte eccezionali ed uniche, capaci di emozionare

Ultima modifica 28 marzo 2019 20:46

«La fede è apertura al mondo, il bene della polis viene dai valori»

Il vescovo di Acireale non si sottrae al dibattito sui migranti che infiamma l'Europa: «La questione è complessa, vanno coinvolti americani, russi e cinesi». Il presule difende il ruolo della Chiesa: «Attenti al sociale, i nostri ponti umanitari non sono astratte utopie». L'impegno della Diocesi con il progetto del parco culturale ecclesiale: «Un'opportunità di lavoro per i giovani»

Ultima modifica 07 marzo 2019 23:04

Brigantony: «Ho chiesto al sindaco di portare la mia musica in tutti i quartieri di Catania...»

«... Mi ha risposto che il Comune è in deficit ma senza soddi non si canta missa». Pane al pane per il menestrello catanese del folclore siciliano, simbolo della stessa Isola quando va in giro per il mondo con il suo bagaglio musicale infarcito di colorito dialetto e goliardica spregiudicatezza: «Esci dalla Sicilia e la gente ti ama, arrivi là e Brigantony è la Sicilia»

Ultima modifica 05 marzo 2019 13:17

Davide Campisi, la musica come "pane quotidiano"

Il musicista folk ennese, suonatore di tamburi a cornice, forte di vent'anni buoni trascorsi a lavorare nell'azienda di panificio e pasticceria di famiglia, ha mantenuto saldo il rapporto con la gente che gli fa vivere con facilità il senso del popolare: «La musica è "pane quotidiano". L’hobby della musica non esiste. La musica è una vocazione, fa parte del tuo essere»

Ultima modifica 07 febbraio 2019 20:07

Roberta Urso: «Privilegiata perché lavoro nella mia terra e per la mia terra»

Giornalista mancata, la neo delegata siciliana dell'Associazione Donne del Vino, eletta all’unanimità dalle 17 socie dell'Isola - «Sentirete parlare di noi» afferma -, oggi è ben felice di fare la responsabile delle pubbliche relazioni di Cantine Settesoli, la più grande cooperativa vitivinicola d'Europa: «Sarà perché sono di Marsala, ma il vino ce l’ho nel sangue»

Ultima modifica 25 gennaio 2019 19:47

Giuseppe Rapisarda: «Portiamo i libri alle persone nella loro quotidianità»

Ha varcato i confini regionali contagiando anche il Nord Italia l'iniziativa "Lascia un libro, prendi un libro" ideata dal chimico belpassese, appassionato di viaggi. L'idea, mutuata da varie realtà simili sparse nel mondo, è stata personalizzata anche con fini sociali: «Meglio un libro che la ludopatia. L'operaio che trova un volume al bar o dal ferramenta, prima o poi lo sfoglierà»

Ultima modifica 28 gennaio 2019 18:03
  12345678910111213...