domenica 22 ottobre 2017

domenica 22 ottobre 2017

MENU

Sugnu sicilianu

Lidù: «Ho dipinto il marrobbio, l'anima inquieta di Mazara del Vallo»

L'artista mazarese Linda Denaro, nota come Lidù, è tra gli artefici della rinascità artistica e iconografica del centro storico della città dell'integrazione. Suo è l'omaggio su ceramica al fenomeno naturale che fa ingrossare le acque del fiume Mazàro: «Anche l'umore degli abitanti cambia con il marrobio. E’ un evento che inquieta ma i lupi di mare, sanno che non dura a lungo»

Ultima modifica 20 ottobre 2017 17:40

Pietro Bartolo: «Rosi è stato una lampada di Aladino per Lampedusa e i migranti»

Il medico lampedusano, che "Fuocoammare" di Gianfranco Rosi ha reso famoso nel mondo, ospite del Blue Sea Land a Mazara del Vallo, e forte del premio Brancati a Zafferana per "Lacrime di sale", parla del rapporto speciale, nato per caso, con il regista e della sua vita dopo il successo del film: «Continuo a fare il medico nella mia isola ma porto la mia testimonianza di uomo di frontiera nel mondo»

Ultima modifica 21 ottobre 2017 01:28

Daniele Petralia: «Mascalucia sarà fucina internazionale della classica»

Il pianista catanese ha un progetto ambizioso: far diventare l’orchestra San Nicolò di Mascalucia, il cui direttore artistico è la moglie, il soprano Alexandra Oikonomou, centro internazionale per la formazione con master class estivi e concerti: «Abbiamo decine di prenotazioni di studenti russi e americani che vogliono fare questa esperienza l’anno prossimo»

Ultima modifica 12 ottobre 2017 17:30

Manuela Ventura: «Con Fava e Chinnici mi sono riappropriata della nostra storia di siciliani»

L'attrice catanese ha concluso due set di film tv su due uomini - il giornalista e scrittore Pippo Fava e il magistrato Rocco Chinnici - uccisi dalle cosche per aver opposto la normalità della vita alla violenza mafiosa: «Quello che deve restare di questi film è che la nostra terra ha generato uomini e donne che hanno segnato una via da percorrere, nonostante tutto»

Ultima modifica 24 agosto 2017 13:23

Joe Schittino, il neoclassico, e la "felicità" di Caltagirone

Il musicista e compositore siracusano, neo direttore dell'Istituto musicale Vinci della città calatina, nei giorni scorsi le ha donato l'oratorio “La felicità di Gela nella protezione del gloriosissimo apostolo San Giacomo”, dove Gela è l'antico nome della città: «Caltagirone vanta una produzione librettistica di drammi sacri del 700, vorrei un concorso per rivisitarli»

Ultima modifica 15 agosto 2017 00:10

Raoul Vecchio, il Griot bianco che viene dalla Sicilia

L'architetto catanese da quattro anni lavora in Senegal al progetto Balou Salou per realizzare un ponte-diga nella vallata del Tanaf, flagellata dalla maree dell'Oceano Atlantico, che migliorerebbe la vita di 80mila persone e 350 villaggi. In questi anni l'Africa è diventata la sua seconda casa: è stato adottato e oggi è conosciuto da tutti come Cheickna Diebate

Ultima modifica 08 agosto 2017 19:25
  123456789101112