sabato 25 novembre 2017

sabato 25 novembre 2017

MENU

Sicilians

Salvatore Sinardi
da Belpasso a Hong Kong a passo di rumba

Il ballerino belpassese, tenuto a battesimo sulle piste internazionali da Carolyn Smith, la celebre insegnante di Ballando con le stelle, sta scalando le vette mondiali delle danze latino-americane, e pur vivendo dall'altra parte del mondo mantiene vivo il suo rapporto con l'Isola: «Se ho nostalgia di casa, ascolto Brigantony»

Ultima modifica 24 agosto 2017 15:14

Anita Pomario, da Ragusa a New York a scuola di grande teatro

La giovane attrice iblea, tra i talenti nati all'interno della compagnia G.o.D.o.T di Vittorio Bonaccorso e Federica Bisegna, dopo l'estate comincerà i corsi della prestigiosa accademia Neighborhood Playhouse, dove hanno studiato big del calibro di Dustin Hoffman e Diane Keaton per citarne un paio. E settimana prossima debutta a off-off Broadway

Ultima modifica 06 febbraio 2017 21:00

Alfredo e Simona: «Siamo lo slow food italiano a Taiwan»

Folgorati dalla semplicità della vita sull'isola del mar cinese, i catanesi Alfredo Musumeci e Simona Greco hanno mollato i rispettivi lavori per trasferirsi a Taichung dove hanno aperto un loro ristorante, il primo veramente italiano, annoverato da Trip Advisor tra i 40 migliori della città: «La nostra cucina parte dall’ingrediente base e diventa pietanza»

Ultima modifica 03 novembre 2016 18:47

Gold Fingers, il beat siciliano
che conquistò la Norvegia

Nel 1968 i ragusani Gold Fingers si trovarono per caso a suonare nel freddo Paese del nord Europa dove poi finirono per diventare famosi. Oggi Salvatore e Mario vivono ancora lì. Leonardo è andato in America, Carlo e Aldo sono rimasti a Ragusa. E per una notte, grazie a "Ragusani nel mondo", hanno di nuovo suonato insieme nella loro città

Ultima modifica 01 settembre 2016 17:35

Simone Guastella
«In Romania ho vinto il dolore»

Il giovane avolese, regista in erba con l'amico Remus Flavius Pop, è autore di "Shades of life" un cortometraggio che affronta il tema del dolore a seguito di una perdita. Per Simone, che oggi è impegnato nel volontariato, è anche un lavoro autobiografico: «Qualsiasi cosa succeda nella vita, c’è un modo per andare avanti e devi cercarlo. Se ti arrendi è finita»

Ultima modifica 25 ottobre 2016 17:31

«Gesticolo quindi parlo». Il prof Luca Vullo incanta il mondo

Il videomaker nisseno naturalizzato a Londra da qualche anno è chiamato nelle più prestigiose università del mondo per i suoi laboratori sulla gestualità, quel linguaggio non verbale che rappresenta una buona fetta della cultura italiana: «E' un argomento che non si trova nei libri e che ben spiega la famosa "passionalità" degli italiani»

Ultima modifica 08 marzo 2016 12:56
  123