mercoledì 24 aprile 2019

mercoledì 24 aprile 2019

MENU

La tragedia dei picciotti della Grande Guerra in Njura cirasa di Muratori

Musica

Concerto speciale il 30 marzo ad Acireale per il cantautore siracusano, ospite dell'evento “L’altra faccia della medaglia - La Sicilia e la grande guerra”


di Gianni Nicola Caracoglia

“Njura cirasa”, dall’incipit di un canto siciliano per gli orfani di guerra, è il nuovo lavoro di ricerca del musicista siracusano Carlo Muratori: la prima guerra mondiale, la Grande Guerra, è lo sfondo narrativo in cui si intrecciano canti popolari e storie dell’epoca. Un lavoro nato ad hoc per prendere parte all’evento “L’altra faccia della medaglia - La Sicilia e la grande guerra” organizzato fino a domenica dal Comune di Acireale e dalla Fondazione Bellini, e che diventerà un concerto, per voce e chitarra, che Muratori terrà stasera, alle ore 20, al Palazzo di Città ad Acireale. «Ho avviato un lavoro di ricerca sulle tradizioni popolari siciliane legate alla Grande Guerra. Un discorso inedito anche per me, sui canti e i modi di dire che narravano quella immane tragedia dei picciotti, i ragazzi dell’epoca i quali, mai usciti di casa prima di allora, si ritrovarono bombardati dalle cannonate sul fronte di Gorizia. Di siciliani solamente ne morirono 50 mila. Ho messo in mezzo anche alcuni brani tratti da “Terramatta” di Vincenzo Rabito che definiva “bottana madre patria” la patria che lo chiamava al fronte».
A partire dall’odio viscerale del popolo siciliano per la leva militare e per ogni forma di guerra, il concerto passerà in rassegna i canti della rivolta dei “cutrara” del 1862 a Castellamare del Golfo, fino ad arrivare alle grandi liriche di Ignazio Buttitta che partecipò personalmente a quel sanguinoso conflitto. Brani di scherno fra maschi e femmine che sfottono i reduci per i loro malanni e la loro lentezza, fino ad arrivare a “Gorizia tu sei maledetta”, brano esemplare del sentimento popolare per quella carneficina. «“Njura cirasa” è destinato a diventare uno spettacolo più organico – annuncia Muratori – cui seguiranno delle registrazioni per una futura produzione discografica».

Carlo Muratori


© Riproduzione riservata
Pubblicato il 29 marzo 2019





Gianni Nicola Caracoglia

Giornalista, amante della musica, rock soprattutto, e amante delle cose buone. Che di questi tempi sono veramente poche... I suoi articoli su SicilyMag


TI POTREBBE INTERESSARE

A “Salvagente” di Roy Paci con Willie Peyote il Premio Amnesty International Italia

La premiazione il 21 luglio a Rosolina Mare (Rovigo) a "Voci per la Libertà - Una canzone per Amnesty"

"Fleurs" in vinile, e un brano nuovo in arrivo. Battiato è tornato alla musica

Segnali rassicuranti per i fan del 74enne cantautore etneo (li compie il 23 marzo), Franco Battiato commenta l'uscita in vnile della fortunata raccolta di cover d'autore di 20 anni fa e annuncia novità musicali

"Era digitale", il ritorno di Silvia Salemi

La cantautrice siciliana a distanza di due anni dall'ultimo album "23" pubblica un brano elettro-pop, disponibile dal 3 marzo

"Zara Zabara", Olivia Sellerio pubblica il disco con le canzoni di Montalbano

La cantautrice palermitana che dal 2014 canta e scrive per le serie del commissario di Vigàta, pubblica con Warner Music il disco che racchiude i 12 brani che hanno conquistato il pubblico. Venerdì 22 febbraio a Palermo la presentazione in anteprima nazionale

Indie Concept, la festa siciliana dell'indie rock

Scade il 10 febbraio il bando per mandare le candidature al festival catanese organizzato da Rumori Sound System che si terrà tra febbraio e maggio

Alessio Bondì vola all’Eurosonic Festival con “Nivuru”

Il cantautore palermitano rappresenterà l’Italia all’Eurosonic Festival, uno degli appuntamenti musicali più importanti d’Europa, dove porterà il suo secondo album